Patto della lettura, siglato il protocollo d'intesa.
Nasce a Gaeta, il progetto dell’APS Tamburo Rosso, per la creazione di una “casa
Gaeta dà il benvenuto alla
Youth Foiling World Cup, a Gaeta dal 24 febbraio al 12 marzo con la classe Persico 69F
Aree ludiche, al via il primo step di riqualificazione.
Il Comune di Gaeta e l’ANMIL firmano un protocollo d’intesa per consolidare sinergicamente attività per la sicurezza e salute sul lavoro
E' uscito il romanzo IN ATTESA DELLA RONDINE PERDUTA (deComporre Edizioni). Abbiamo incontrato la scrittrice DANKA JOVOVICH
Riscoprendo il Carnevale, attraverso l'arte dei Maestri Cartapestai.
Presentato il progetto finale di “Riqualificazione dell'Area Piazzale Ferrovia - Gaeta”.
Gaeta regala sempre grandissime emozioni!!❤️
Giornata della Memoria. Per non dimenticare …
Proclamazione del lutto cittadino per l’ex Sindaco Quirino Leccese
Musolino:
Finalmente diventerà realtà! Nella giornata di ieri buttato giù una parte del muro della Ex Panapesca dove sorgerà il nuovo centro commerciale.
  • 1
  • 2
  • 3

TANTI COLORI, TANTI DIRITTI!

Condividi

Gaeta, 19 Novembre 2020. Il Palazzo del Comune di Gaeta si illumina di tanti colori quanti sono i diritti dei bambini e dei ragazzi, in occasione della “Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza” promossa dallo Sportello per le adozioni internazionali “Ernesto” e il patrocinio straordinario di Save The Children.

“Il centro della città di Gaeta, questa sera splende come un arcobaleno di speranza – commenta ammirato il sindaco Mitrano – viola, come il diritto ad avere paura; azzurro, come il diritto a non essere lasciati da soli; verde, come il diritto alla lentezza; rosso, come il diritto all’amore; giallo, come il diritto alla gioia”. E poi ancora fasci di luce blu, celeste, viola, rosa, arancio, indaco colorano il cielo come il diritto al tempo libero, al gioco, alla spensieratezza, ad una casa, alla famiglia.

Tanti colori, tanti diritti per ricordare a tutti noi una sola cosa: il diritto dei bambini ad essere semplicemente amati e curati per ciò che sono” conclude il primo cittadino.

Visualizzazioni: 404
a cura di: Redazione