GAETA PROTAGONISTA DELLA DOMENICA DI RAI1 A ‘LINEA VERDE’!
Mitrano:
Procedura aperta per l'affidamento della fornitura di apparecchi elettromedicali per il centro diagnostico del Comune di Gaeta
Area di sosta e parcheggio pubblico Piazza Risorgimento. 650.000 € di investimenti comunali per la realizzazione parcheggio pubblico.
EX AVIR, al via i lavori di messa in sicurezza.
Italiani e Americani commemorano il cappellano Vincent R. Capodanno.
Stadio
Storico Teatro dei Burattini F.lli Mercurio regala un giorno di spettacoli alla Città di Gaeta. Domenica 6 settembre 2020 spettacoli gratis!!
Avvicendamento in giunta: il consigliere Gianna Conte subentra all'Assessore Alessandro Martone
INCONTRO CON ANTONINO MERCURIO DE
Nuovo look per Corso Italia e, per il primo tratto dei lavori, donate delle palme dalla Fondazione
Casa Tosti e Forte
SPIGHE VERDI 2020, GAETA CONQUISTA PER IL QUARTO ANNO CONSECUTIVO IL PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO DELLA FEE
Arena Virgilio 2020, tra continuità e ripartenza con cautela
Gaeta Medievale tra i
  • 1
  • 2
  • 3

LA MARINA MILITARE AMERICANA DONA UN MACCHINARIO ECOGRAFO AL CENTRO DI DIAGNOSTICA SPECIALISTICA “MONS. DI LIEGRO”: UN LEGAME D’AMICIZIA E COLLABORAZIONE TRA LE DUE COMUNITÀ SEMPRE PIÙ SALDO

Condividi

Gaeta 17 giugno 2020. Il Sindaco Cosmo Mitrano ha accolto l’Ammiraglio della Marina Statunitense Michael T. Curran nel corso di una cerimonia che si è svolta nell’aula consiliare del Comune di Gaeta mercoledì 17 giugno. Il Direttore del Comando approvvigionamenti, logistica e armamenti in rappresentanza delle Forze Navali in Europa/Africa e della VI Flotta, accompagnato da una delegazione della Marina Militare, ha presenziato al momento istituzionale a seguito della donazione di un ecografo destinato al costituendo Centro di Diagnostica da allocare presso il “Mons. Di Liegro” di Gaeta per fronteggiare l’emergenza COVID-19.

Alla presenza del Direttore Generale dell’Asl LT 5 Giorgio Casati, che ha da subito sostenuto la raccolta fondi per il centro specialistico sottoscrivendo con il Comune di Gaeta prevalentemente un protocollo d’intesa, il Sindaco di Gaeta ha ringraziato l’Ammiraglio Curran, lo Staff Navale della Marina di Napoli e l’Ambasciata USA in Italia, per aver risposto positivamente all’appello finalizzato all’acquisto e donazione di un ecografo ad ultrasuoni di fascia alta e di ultima generazione, unitamente a dispositivi di protezione prevalentemente per personale medico e paramedico (mascherine, guanti, camici e visiere).

“Il Centro Diagnostico – ha spiegato il Sindaco Mitrano – sarà intitolato ad un artista di fama internazionale, Cy Twombly noto pittore, scultore e fotografo statunitense, nato a Lexington (Virginia) e vissuto per circa 20 anni a Gaeta. Con la cerimonia odierna, si rafforza sempre più, grazie ad un gesto di generoso altruismo in un momento di grande bisogno, il legame d’amicizia che dura da più di mezzo secolo e che unisce Gaeta agli Stati Uniti d’America attraverso la comunità militare e civile a bordo della USS Mount Whitney. Gaeta ha lanciato un appello in un periodo di emergenza sanitaria globale che ha mietuto, purtroppo, molte vittime in tutto in mondo, ed un segnale di speranza arriva da una Nazione anch’essa duramente provata dal COVID-19.

Come Amministratore – prosegue il Sindaco di Gaeta – ho cercato di implementare quelle attività finalizzate alla tutela della salute di tutta la popolazione, specialmente in questo particolare momento caratterizzato dalla pandemia del COVID-19 che sta mietendo molte vittime e generando una crisi sull’economia mondiale. Per far fronte all’emergenza sanitaria, abbiamo trovato un fondamentale sostegno nella persona del Direttore Generale dell’ASL di Latina Giorgio Casati che intendo ringraziare unitamente al suo Staff, anche in questa circostanza, per la sensibilità e la capacità di programmazione a cui seguono risultati tangibili e concreti che ci porteranno, tra pochi mesi, ad inaugurare il Centro di Diagnostica Specialistica al “Mons. Di Liegro”. I residenti del Golfo di Gaeta, una popolazione complessiva di quasi 150mila abitanti, potrà beneficiare della diagnosi precoce fondamentale per pazienti affetti da COVID-19. Intendo infine manifestare un sentimento condiviso di gratitudine nei vostri confronti e di quanti, ognuno in base alle proprie possibilità, hanno permesso di rendere concreta un’iniziativa per la tutela della salute pubblica”.

“È un onore per me essere qui oggi a donare alla città di Gaeta questo importante macchinario sanitario. – ha dichiarato nel corso del suo intervento l’Ammiraglio Michael T. Curran – Vorrei esprimere al Sindaco Mitrano e al Direttore Generale della ASL di Latina, dr. Giorgio Casati la mia gratitudine per averci accolto qui oggi. Vorrei anche esprimere la mia riconoscenza ai vertici della nave USS Mount Whitney, ossia al nuovo comandante della USS Mount Whitney, Capitano di vascello Dave Pollard che ha sostituito il Comandante uscente, Capitano di vascello Cassidy Norman. La mia riconoscenza va anche al Comandante in seconda, Ufficiale Esecutivo Richard Skinnell e al Luogotenente Jeffery West, che non hanno potuto essere qui con noi oggi, perché stanno attualmente in navigazione. La USS Mount Whitney e il suo equipaggio sono onorati di far parte di questa comunità e di considerare Gaeta come casa loro. È proprio grazie ai loro impegni e vicinanza che oggi stiamo qui per farvi dono di questo macchinario altamente tecnologico per contribuire a rifornire questi materiali in sostituzione di quelli deterioratosi per il loro incessante utilizzo durante il picco della pandemia provocata dal COVID-19. Queste apparecchiature – spiega l’Ammiraglio del Comando logistico delle Forze Navali degli Stati Uniti per l’Europa, l’Africa e per la VI flotta – potranno servire anche per far fronte ad una eventuale seconda ondata del Coronavirus nelle strutture sanitarie Italiane di queste tre località. La Marina militare statunitense è parte viva della comunità di Gaeta e d’Italia da oltre 70 anni. Quasi 8mila marinai statunitensi insieme ai loro familiari vivono e lavorano qui e considerano l’Italia la loro casa. Gli Ospedali Italiani si prendono regolarmente cura dei nostri militari e dei loro cari. Quindi è naturale che noi cerchiamo di dare il nostro giusto contributo ad iniziative come quella di oggi per dare sostegno alla nostra comunità italiana, in segno di gratitudine e per rafforzare i nostri duraturi rapporti di amicizia con voi. Oggi vi facciamo dono di una macchina ad ultrasuoni di ultima generazione, fabbricato e acquistato qui in Italia. Con questa attrezzatura l’Ospedale “Monsignor di Liegro” avrà in più un’arma potentissima per combattere e tenere sotto controllo Coronavirus, oltre che a poter espletare altre numerose procedure mediche.

Siamo oggi qui oggi riuniti nel segno della solidarietà – conclude  l’Ammiraglio Curran – durante questi tempi difficili per entrambi i nostri Paesi. Siamo rimasti a vostro fianco prima di questa crisi, abbiamo affrontato questa crisi insieme, e siamo determinati e convinti a portare avanti la nostra collaborazione verso il futuro”.

Visualizzazioni: 525
a cura di: Addetto Stampa Dott. Andrea Brengola