Gaeta, il fascino, il sogno, la bellezza
Il Memorial Calise: presentazione in aula consiliare
Una Vita per l'Arte: premiati Linde e Francois Burkhardt
Piazza Vincent Capodanno: Leccese tra gli applausi parla di politiche del turismo e del lavoro
La ciminiera ponte tra Natura e Cultura
Ecco il museo civico interno alla Torre di Piazza XIX Maggio
Anche una  delegazione della Lilt Gaeta oggi a Sabaudia per il Trofeo Nazionale Dragon Boat
Videocolonscopio pediatrico donato al
Una villa comunale rinnovata
Il progetto “Io e l’acqua – nuotare in sicurezza. Per evitare un mare di guai” sbarca a Gaeta
Riqualificazione interna al quartiere di Serapo/Fontania
Gira l'Italia in monopattino: Giusto fa tappa a Gaeta
1° Summit Blue Forum Italia Network: a Roma la presentazione ufficiale dell'evento
Allestimento museale del mare: l'inaugurazione presso il Palazzo della Cultura
Via Fontania: interventi di riqualificazione
  • 1
  • 2
  • 3

La ciminiera ponte tra Natura e Cultura

Condividi

Presentata nell’aula consiliare di Gaeta il progetto di opere innovative che Simone Lingua ha creato per la nostra Città. Nuance è il titolo dell’installazione artistica site-specific creata appositamente per Gaeta e in particolare per la ciminiera dell’ Ex AVIR.  L’opera rientra in un progetto più vasto, chiamato Contemporary Illusions, curato da Tiziana Tommei, e basato sul dialogo tra passato e presente, uomo e natura, arte e architettura.  Dopo le installazione delle fontane, Simone ha avuto l’idea di far dialogare la natura dell’area della ex-vetreria con l’archeologia industriale di cui la ciminiera fa parte. Un gioco di specchi e la capacità di utilizzare gli elementi per creare nuovi attrattori per Gaeta. “Ci siamo subito appassionati – ha detto il sindaco Cosmo Mitrano – anche per lasciare qualcosa in più a questa Città. La passione del giovane artista è lodevole e le opere saranno apprezzate nel tempo. La ciminiera, con il valore storico, attraverso l’opera di installazione sarà il ponte tra Natura e Arte in questa Gaeta che diventerà sempre più “Città della Cultura” con percorsi museali al chiuso e all’aperto”. Soddisfatto anche il vicesindaco Angelo Magliozzi che ha portato avanti il progetto. “Sarà un segno distintivo in più della nostra Città. Un monumento moderno che ben si sposa con il contesto. Pensate alla Fontana di San Francesco o alle due nuove fontane che già caratterizzano i luoghi dove sono state installate e che tanti fotografano e postano sui social. Ora la ciminiera che in tanti vogliono veder rivalorizzata per arricchire ancor più il patrimonio cittadino”.

Simone Lingua, NUANCE, 2022, installazione artistica site-specific, ciminiera EX AVIR, Gaeta

NUANCE “Ho pensato ad uno spazio di cielo, un’impronta che elevasse la materia è rievocasse la storia” Simone Lungua

Nuance è parte di Contemporary Illusions, un progetto avviato da Simone Lingua nel 2018, e che trova oggi realizzazione grazie alla città di Gaeta.

Il focus di Contemporary Illusions è il dialogo, tra passato e presente, arte e architettura, uomo e natura.

Nello specifico esso contempla la messa in connessione della storia, rappresentata da edifici e monumenti del passato, con la contemporaneità, attraverso l’applicazione di specchi su superfici architettoniche.

Tale intervento innesca, sul piano percettivo, un annullamento della materia costitutiva dell’architettura, generando un nuovo rapporto con il contesto, mediante la fusione dell’opera con l’ambiente, quindi dell’opera dell’uomo con la natura.

Rispetto al concept di Contemporary Illusions, Nuance si distingue per alcune peculiarità.

La prima riguarda l’ambito di applicazione, quello dell’archeologia industriale. La ciminiera dell’ex AVIR, oltre ad essere un riferimento nello skyline cittadino, è un simbolo culturale, economico, sociale e antropologico su di un sito d’interesse storico, in sostanza una testimonianza del passato del territorio da riconoscere, tutelare e valorizzare.

Partendo dalla biografia e dalle caratteristiche intrinseche del monumento, Lingua ha studiato questo intervento che racconta la storia e richiama l’attenzione sul valore della memoria.

L’installazione si colloca sulla sommità del fumaiolo, una porzione che, tra le molte modifiche al corpo di fabbrica, è stata l’ultima in ordine di tempo: infatti gli ultimi 7.9 mt sono stati demoliti, ricostruiti e consolidati nel 1981-82.

La seconda caratteristica di Nuance, che la distingue da tutti i disegni precedenti di Contemporary Illusions, è l’applicazione di una texture che ricalca il paramento murario, producendo così un gradiente di comunicazione con lo specchio: una dissolvenza incrociata tra materia dell’architettura e materia artistica. Non solo: egli annulla la texture procedendo verso il centro del cilindro che cinge il monumento, creando illusoriamente un limbo in cui il cielo si sovrappone all’architettura, facendo apparire sospesa la parte terminare della ciminiera e dando luogo ad una sfumatura, da cui il titolo Nuance. Tiziana Tommei

SIMONE LINGUA. Cuneo, 1981. Si forma presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze e i suoi esordi sono legati alla pittura. I primi studi relativi all’arte cinetica risalgono al 2010, in un periodo significativo di collaborazione con lo Studio dell’Architetto Roberto Baciocchi, espresso nella progettazione delle facciate di Prada a Las Vegas, Shanghai e Sydney. La carriera espositiva dell’artista inizia nel 2016, in Italia e all’estero; Nel 2018, firma il progetto Ninfea, un’installazione temporanea realizzata per la Vasca della Piazza delle Sorgenti del borgo termale di Bagno Vignoni. Nello stesso anno avvia Contemporary Illusions, sperimentazioni basate su di un concept di installazione artistica che vede l’uso di specchi applicati a monumenti e edifici storici. Nel 2021 firma la collaborazione con Bvlgari per Expo 2020 Dubai, ideando in esclusiva per la Maison l’opera Sotiria: installazione cinetica e site-specific di 150 mq, destinata alla sezione centrale del Padiglione Italia e ispirata al tema “Beauty Connects People”. Il 2022 si apre con l’installazione di due sculto-installazioni per fontane, Sphera 9.0 e Sphera 7.0, create per la città di Gaeta. Dal ‘98, l’artista vive in Toscana, la sua visione creativa si alimenta dal continuo dinamismo proprio del viaggio, stato mentale prima che fisico e geografico. Dal 2017 è seguito da Tiziana Tommei, storica dell’arte e curatrice.

Sito web dell’artista: simonelingua.it

Contatti curatrice: Tiziana Tommei / +39 3398438565 / info@tizianatommei.it

Visualizzazioni: 453
a cura di: Redazione