Un’Ora Solare gelata con Amelio Mazzella su TV2000
Il Presepe di Ghiaccio più grande d’Italia a Gaeta fino al 14 gennaio 2024
Inaugurato, a Gaeta, il Presepio Marinaro animato dell’Associazione Culturale “Gaeta e il Mare”
Inaugurata l'8ª edizione del Villaggio Incantato di Babbo Natale a Gaeta
Balletto natalizio ispirato a
Carlo Bernari, una cerimonia per celebrare la sua figura di artista e di uomo
Il Sindaco Leccese accoglie in comune una scolaresca di Frontignan, comune gemellato con Gaeta
Il nuovo Palasport di Via Venezia diventa realtà!
Gaeta in salute. Sanità e territorio, una sinergia indispensabile. Breast Unit: una sanità al femminile
Porte aperte a Santa Lucia!
Al via la VIII edizione del Festivaldeigiovani® - Studenti da tutt'Italia per confrontarsi sul presente e sul futuro
A Gaeta arriva EasyPark: l’app per la sosta più diffusa in Italia
  • 1
  • 2
  • 3

No Slot – Profondità di Campo: Successo per l’Evento Conclusivo contro il Gioco d’Azzardo Patologico a Gaeta.

Condividi

Gaeta, 01 marzo 2024 – Si è concluso oggi con grande successo l’evento finale del progetto “No Slot“, dedicato alla sensibilizzazione sul tema del gioco d’azzardo patologico. La giornata, intitolata “Profondità di campo, uno sguardo sugli abissi del gioco d’azzardo patologico”, si è svolta presso il Cinema Ariston di Gaeta.

Soddisfatto del successo dell’iniziativa il sindaco Cristian Leccese impegnato, insieme all’assessore Gianna Conte, a cercare di «sconfiggere o quantomeno di contenere il gioco d’azzardo patologico che è un fenomeno in diffusione crescente in tutto il mondo, le cui cause vanno rintracciate in fattori di ordine biologico, psicologico, sociale, ma anche culturale ed economico». Bisogna intervenire con azioni di sensibilizzazione per evitare la dipendenza dal gioco nella quale la persona non controlla più il comportamento ludico riportando effetti e danni sia dal punto di visto psichico che sociale».  promuovere interventi volti a ridurre la diffusione delle macchine da gioco.

L’Assessore alle politiche sociali del Comune di Gaeta, Gianna Conte, ha espresso il suo plauso per il progetto e per l’impegno profuso da tutti gli attori coinvolti: “Il progetto No Slot”, coordinato dalla Dirigente Anna Maria De Filippis, è stato un esempio di collaborazione virtuosa tra istituzioni, scuole e cittadini. La partecipazione numerosa all’evento di chiusura dimostra la sensibilità della nostra comunità su questo tema così importante. L’Amministrazione Comunale continuerà a impegnarsi nella lotta contro il gioco d’azzardo patologico, promuovendo iniziative di sensibilizzazione e prevenzione.”

Il programma ha visto la proiezione dei video realizzati dagli studenti degli istituti scolastici partecipanti al progetto. I video, frutto di un intenso lavoro di ricerca e approfondimento, hanno offerto una varietà di sguardi sul tema del gioco d’azzardo patologico, con l’obiettivo di sensibilizzare la comunità locale sui rischi e le conseguenze di questa dipendenza.

I.T.I. “A. Pacinotti” di SS. Cosma e Damiano

Al termine delle proiezioni, si è svolta la cerimonia di premiazione degli istituti che si sono tutti distinti per l’impegno e la creatività dimostrati nel corso del progetto. A ricevere il premio è stato:

  • I.T.I. “A. Pacinotti” di SS. Cosma e Damiano

L’evento di chiusura ha rappresentato un momento di grande valore per la comunità di Gaeta e del Distretto LT5, che comprende Gaeta, Formia, Minturno, Itri, Santi Cosma e Damiano, Castelforte, Ponza e Ventotene.

Assessore alla Pubblica Istruzione Gianna Conte

“Il successo dell’evento di chiusura – spiega l’Assessore Conte – è il risultato del lavoro di squadra di tutti coloro che hanno creduto nel progetto “No Slot”. Un ringraziamento speciale va agli studenti, ai docenti, alle istituzioni scolastiche, al Distretto LT5, al Consorzio Parsifal e a tutti i cittadini che hanno partecipato con entusiasmo. L’evento di chiusura rappresenta un punto di arrivo, ma non di certo un punto di partenza. La lotta contro il gioco d’azzardo patologico richiede un impegno costante e la collaborazione di tutti. L’Amministrazione Comunale di Gaeta – conclude Conte – insieme a tutti i partner del progetto “No Slot”, continuerà a lavorare per promuovere una cultura di responsabilità e consapevolezza, per contrastare la dipendenza da gioco d’azzardo e tutelare la salute e il benessere della comunità”.

Sindaco di Gaeta Cristian Leccese

In conclusione, il sindaco Leccese ritiene necessario insistere su interventi volti a ridurre la diffusione delle macchine da gioco; al contempo, auspica di costruire e/o consolidare insieme all’assessore Conte un lavoro di rete e d’integrazione tra pubblico e privato sociale per porre in essere le iniziative più efficaci e appropriate per affrontare il fenomeno nella sua gravità attuale e nella sua evoluzione futura, legata anche al gioco online e disponibile sui dispositivi portatili.

Visualizzazioni: 461