Gaeta sold out: boom di presenze per la 5ª edizione del World Ice Art Championship
Il
Corso Cavour: la sede elettorale di Mitrano per le Regionali 2023
“Come si cambia una città” Mitrano presenta il libro davanti il suo pubblico: sold out all’Ariston di Gaeta.
“Come si cambia una città”, l’esempio di Gaeta a Più Libri Più Liberi con l’ex sindaco Cosmo Mitrano
Grande successo dell'iniziativa
FRANCESCA DI FUSCO e la sua OPERA PRIMA DI POESIA
Gaeta ospiterà la IX edizione degli Stati generali della nuova comunicazione pubblica.
Safiria Leccese, l'encomio della città di Gaeta al termine della presentazione del suo ultimo libro
Gaeta e Rive D'Arcano (UD): siglato un gemellaggio culturale
Tutti a casa di Babbo Natale! Inaugurazione a Gaeta in via Annunziata.
Partita l'edizione 2022-23 di Favole di Luce. La soddisfazione di Cosmo Mitrano
  • 1
  • 2
  • 3

IL NATALE DELLA RINASCITA

Condividi

Il giorno 19 Dicembre, nella chiesa di “San Paolo Apostolo” è andato in scena lo spettacolo “Canti natalizi e recital ” che ha visto la partecipazione oltre che degli alunni della primaria “Don Bosco” anche dei piccoli della scuola dell’infanzia “Giovanni Paolo II”.

Gli studenti si sono esibiti in una trascinante esecuzione di brani attinti dal variegato mondo popolare, ma anche dalla musica pop e moderna in una raffinata ed armonica successione di medley e remix: il risultato è stato una rappresentazione autentica, commovente che ha trasmesso emozioni forti incantando e catturando l’attenzione dei docenti e dei genitori presenti.

Attraverso le canzoni ed i testi recitati i bambini hanno fatto rivivere l’emozione della magia del Natale, una festa che racchiude in sé il mistero della Natività, ma che affascina e coinvolge tutte le coscienze perché intrisa di gioia, luce e serenità.

Intenso e vibrante di calore il discorso della Preside Carla Cantelli che si è complimentata con tutto il personale scolastico per l’ottimo lavoro svolto, un connubio di aspetti lirici e musicali ben riuscito ed ha porto i suoi più fervidi e sinceri auguri per un Natale di “rinascita”, da vivere nella sua vera essenza e all’ insegna della solidarietà, dell’armonia e dell’amore per tutti e per ciascuno. Agli auguri della Dirigente si sono uniti anche quelli della Consigliera Gianna Conte, ex docente della nostra scuola, sempre attenta ad accogliere e supportare le varie iniziative proposte dalla Principe Amedeo.
Il giorno 21 Dicembre, nella stessa location, si sono esibiti gli alunni delle scuole dell’infanzia e primaria “Mazzini” con gli spettacoli “Racconto corale del Natale” e “IN…canto di Natale”.

Gli alunni hanno dato il benvenuto alla Preside con alcune riflessioni riguardanti il significato del Natale che esprime la sua natura più profonda mediante l’atto del donare (inteso come gesto gratuito verso l’altro) ed i valori della tolleranza, della misericordia, del rispetto e della pace.
Momenti di emozione e commozione ci sono stati in seguito all’ esecuzione del brano corale ” Hallelujah” il testo di Leonard Cohen, una lirica dal significato potente che racchiude nelle sue parole un autentico inno alla vita: “Questo mondo è pieno di conflitti e pieno di cose che non possono essere unite ma ci sono momenti nei quali possiamo trascendere il sistema dualistico e riunirci e abbracciare tutto il disordine, questo è quello che io intendo per Alleluia. “(L.C.)

La manifestazione ha raggiunto il culmine, attraverso la recitazione della poesia “È Natale”, la riflessione in versi di Madre Teresa di Calcutta e si è conclusa con gli auguri ed i ringraziamenti delle insegnanti alle persone presenti e in particolar modo alla Dirigente Scolastica “che con la sua passione e competenza indirizza l’azione educativa sui sentieri della cultura e dell’integrazione al fine di promuovere la crescita umana e cognitiva degli allievi”.
La Preside ha ricambiato gli auguri al corpo docente ed ai genitori, lodando la coralità dell’esperienza, segno distintivo di una scuola veramente inclusiva e formativa; ha poi incoraggiato i docenti a perseverare nel loro impegno educativo, sempre con motivazione, entusiasmo e determinazione. La presenza delle Istituzioni locali nella persona del Sindaco Leccese ha conferito ulteriore prestigio all’ evento, sottolineando la preziosa alleanza educativa tra scuola e territorio per il successo formativo dei nostri alunni.
Il 22 Dicembre i bambini delle classi prime, seconde, terze e quarte della scuola primaria “Don Bosco” si sono recati in visita al villaggio incantato di “Babbo Natale” dove tra elfi e personaggi fiabeschi hanno trascorso una mattinata da sogno, in un ‘ atmosfera di allegria e fervide emozioni.
Gli alunni delle classi quinte delle scuole primarie dell’Istituto Comprensivo, invece, nella suggestiva location del teatro Ariston hanno aperto lo spettacolo degli studenti della scuola secondaria di primo grado “Note di Natale” intonando “Feliz Navidad” e “Bianco Natale”.

“L’aver congiunto due cicli di scuola-ha sottolineato la Preside Carla Cantelli- mostra come la Principe Amedeo sia un’unica grande famiglia e quale modo migliore per augurare un Natale pieno di amore, di salute e di gioia…?” La Dirigente nel ringraziare le famiglie e le Istituzioni presenti, si è complimentata con tutto il personale scolastico per aver accompagnato magistralmente i ragazzi in questo straordinario percorso formativo, che ha reso i nostri discenti protagonisti assoluti ed interpreti di un universale messaggio di amore, solidarietà e pace in grado di superare ogni forma di odio e di egoismo. Le famiglie presenti hanno poi ricevuto gli auguri del Sindaco Leccese, che grazie alla sua consueta e fattiva collaborazione con la scuola, ha reso possibile l’esibizione dei ragazzi all’ Ariston, un’ esperienza dall’ alto valore formativo che arricchirà il bagaglio culturale dei nostri studenti.

In questo clima di festa un pensiero, tradotto in gesto di solidarietà, è stato rivolto alle persone in difficoltà.
Sono stati consegnati alla Caritas Diocesana i pacchi dono raccolti per i più bisognosi, poiché lo spirito del Natale è nel dare più che nel ricevere: “È dimenticare se stessi e trovare il tempo per gli altri. Scartare l’inutile sottolineando i veri valori.”
Questa prima parte dell’anno scolastico si è conclusa così: con tanta allegria ed orgoglio per i traguardi umani, culturali, ed artistici raggiunti dai nostri ragazzi, siamo consapevoli di esserci adoperati con professionalità, dedizione e determinazione, ma sappiamo che è sempre possibile fare meglio, spingersi un pochino oltre, superare gli ostacoli anche quelli che sembrano insormontabili, insieme lavoriamo con entusiasmo e passione per costruire un futuro migliore per la Scuola e il nostro Paese!

Buone Feste e Felice Anno a tutti!

Visualizzazioni: 149