Un’Ora Solare gelata con Amelio Mazzella su TV2000
Il Presepe di Ghiaccio più grande d’Italia a Gaeta fino al 14 gennaio 2024
Inaugurato, a Gaeta, il Presepio Marinaro animato dell’Associazione Culturale “Gaeta e il Mare”
Inaugurata l'8ª edizione del Villaggio Incantato di Babbo Natale a Gaeta
Balletto natalizio ispirato a
Carlo Bernari, una cerimonia per celebrare la sua figura di artista e di uomo
Il Sindaco Leccese accoglie in comune una scolaresca di Frontignan, comune gemellato con Gaeta
Il nuovo Palasport di Via Venezia diventa realtà!
Gaeta in salute. Sanità e territorio, una sinergia indispensabile. Breast Unit: una sanità al femminile
Porte aperte a Santa Lucia!
Al via la VIII edizione del Festivaldeigiovani® - Studenti da tutt'Italia per confrontarsi sul presente e sul futuro
A Gaeta arriva EasyPark: l’app per la sosta più diffusa in Italia
  • 1
  • 2
  • 3

GAETA CITTÀ DEI BAMBINI – II EDIZIONE

Condividi

Il 4 novembre, alle ore 12, nell’aula consiliare del Comune di Gaeta, il Sindaco Cristian Leccese, unitamente al Consigliere con delega all’istruzione Gianna Conte e all’avv. Alessia Maria Di Biase del Centro per le Adozioni Internazionali presenterà il programma di questa seconda edizione del progetto “Gaeta Città dei bambini”. La conferenza stampa si aprirà con il saluto di Antonella Ferrari, nota attrice della televisione e del teatro italiano, scrittrice e madrina dell’ AISM (associazione italiana sclerosi multipla).

Secondo il calendario predisposto, per tutto il mese, ogni settimana, è in programma un appuntamento dedicato ai bambini e ai ragazzi della città per celebrare tutti insieme la Convenzione ONU per i diritti dell’infanzia  e dell’adolescenza.

Il primo incontro sarà la sigla del gemellaggio culturale tra la Biblioteca Comunale di Gaeta e quella del Comune di Rive d’Arcano (UD) le quali, alla presenze dei sindaci, si scambieranno rispettivamente il libro “Il futuro che verrà” di Monica Godio, nel quale l’autrice racconta la storia dell’adozione internazionale di sua figlia e il libro “Un viaggio chiamato adozione” nel quale il centro adozioni ha raccolto le testimonianze delle famiglie adottive e affidatarie.

A seguire, sarà consegnata ai bambini delle classi quinte (scuola primaria) e terze (scuola secondaria di primo grado) la Convenzione Onu per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza realizzata in forma semplificata dall’UNICEF. Inoltre, tutti gli istituti riceveranno anche un kit di materiale scolastico per i laboratori, donato da “Terre des hommes” in collaborazione con BIC.

La luce che illumina il lungo e faticoso percorso per l’affermazione dei diritti dell’infanzia accende d’arancione la fontana di San Francesco nei giorni 18, 19 e 20 novembre (secondo i tempi e le modalità previsti dall’emergenza energetica).

La campagna si conclude con una profonda ed emozionante intervista che l’attrice Antonella Ferrari (le quali foto sono state realizzate da Nicola Allegri) ha rilasciato al Centro Adozioni Internazionali nella quale racconta la scoperta della malattia;  il dolore per una maternità negata due volte, prima biologica e poi adottiva; il lavoro con le sue stampelle colorate; la battaglia per le donne affette da malattie neuro degenerative; i suoi impegni per il futuro.

Il progetto “Gaeta Città dei bambini – II edizione” in virtù dell’alto valore morale e sociale che rappresenta ha ricevuto il patrocinio di: Autorità Garante per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza della Regione Lazio; UNICEF – comitato Latina; Terre des Hommes; Comune di Rive d’Arcano (UD).

Visualizzazioni: 438