Un’Ora Solare gelata con Amelio Mazzella su TV2000
Il Presepe di Ghiaccio più grande d’Italia a Gaeta fino al 14 gennaio 2024
Inaugurato, a Gaeta, il Presepio Marinaro animato dell’Associazione Culturale “Gaeta e il Mare”
Inaugurata l'8ª edizione del Villaggio Incantato di Babbo Natale a Gaeta
Balletto natalizio ispirato a
Carlo Bernari, una cerimonia per celebrare la sua figura di artista e di uomo
Il Sindaco Leccese accoglie in comune una scolaresca di Frontignan, comune gemellato con Gaeta
Il nuovo Palasport di Via Venezia diventa realtà!
Gaeta in salute. Sanità e territorio, una sinergia indispensabile. Breast Unit: una sanità al femminile
Porte aperte a Santa Lucia!
Al via la VIII edizione del Festivaldeigiovani® - Studenti da tutt'Italia per confrontarsi sul presente e sul futuro
A Gaeta arriva EasyPark: l’app per la sosta più diffusa in Italia
  • 1
  • 2
  • 3

Contributo ai Comuni per le spese di funzionamento degli uffici del Giudice di Pace: Mitrano illustra la legge.

Condividi

Gaeta, 17 novembre 2023. Il Consigliere regionale Cosmo Mitrano, questa mattina presso l’aula consiliare del comune di Gaeta, ha illustrato alla presenza del Sindaco di Gaeta Cristian Leccese, del Sindaco di Itri Giovanni Agresti, di Fabio Papa Assessore  allo sport del Comune di Formia, dell’Avv. Gerardo Pecchia in rappresentazione consiglio ordine degli avvocati di Cassino, la legge inerente il contributo economico destinato ai comuni per sostenere le spese di funzionamento degli uffici del Giudice di Pace annunciando un’importante novità: la proposta di aumento a 300mila € annue dello stanziamento economico regionale. Un ulteriore incremento economico rispetto a quanto stanziato dalla legge. La scelta di questa città non è casuale, infatti Gaeta ospita uno dei cento uffici del Giudice di Pace sparsi sul territorio regionale.

“Una legge – spiega Mitrano – che supporta concretamente gli uffici del Giudice di Pace anche in un’ottica di governance più ampia poiché una loro chiusura rischia di gravare pesantemente su tutte le procedure ma non solo. Mantenere le aperte le sedi distaccate significa soprattutto maggiore efficienza alleggerendo inoltre il lavoro delle sedi centrali, che nel Lazio meridionale, sono a Latina e Cassino. Altro punto fondamentale è quello che sostenendo i comuni per il mantenimento degli uffici, andiamo ad abbattere i costi che ricadono poi sugli utenti e i cittadini che si rivolgono ai presidi di legalità. Una legge che avrà quindi un impatto significativo sulla copertura dei costi che potrebbe portare ulteriori benefici ai comuni che ospitano gli uffici del Giudice di Pace.  L’aumento dello stanziamento rappresenta un segnale positivo per la giustizia civile e la tutela dei diritti dei cittadini. Grazie ai fondi aggiuntivi – prosegue il consigliere di Forza Italia – i costi associati alla gestione del sistema giudiziario potranno essere coperti in modo più efficace e garantire un accesso più ampio e diffuso al servizio. La giustizia di prossimità rappresenta un pilastro fondamentale della democrazia e dello Stato di diritto. I Giudici di Pace – sottolinea Mitrano – sono il primo punto di riferimento per i cittadini che hanno bisogno di risolvere questioni legali a livello locale. Inoltre, il ruolo dei sindaci è essenziale nella tutela della legalità nei propri territori, poiché rappresentano la prima autorità amministrativa e hanno il compito di garantire l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. La decisione del Consiglio regionale del Lazio di sostenere economicamente i comuni che ospitano gli uffici del Giudice di Pace dimostra un impegno concreto per valorizzare e tutelare la giustizia di prossimità, in un contesto in cui le ultime riforme in materia di Giustizia hanno visto aumentare notevolmente le competenze dei Giudici di Pace, rendendoli di fatto dei Tribunali”.

La legge approvata dal Consiglio regionale del Lazio prevede anche la possibilità per i comuni che ospitano gli uffici del Giudice di Pace di utilizzare gratuitamente gli immobili regionali, come i complessi ex ONPI, ex ENAOLI ed ex ENLRP, al fine di destinare ulteriori spazi per svolgere le attività degli uffici del Giudice di Pace. Questo rappresenta un ulteriore supporto per i presidi di giustizia di prossimità, necessari per garantire l’accesso alla giustizia a livello locale e rendere più efficiente l’amministrazione della giustizia. Inoltre, l’utilizzo degli immobili regionali permette di ridurre i costi per i comuni e agevolare il mantenimento degli uffici del Giudice di Pace nei propri territori.

Visualizzazioni: 304
a cura di: Ufficio Stampa Cosmo Mitrano