Inaugurato oggi il nuovo Centro Cottura a Gaeta!
5MILIONI DI EURO PER L'EX VETRERIA!
Gaeta, tra arte e spiritualità!
Una Vita per l'Arte: il Sindaco Mitrano ha premiato la dott.ssa De Spagnolis
Il Presepe di Ghiaccio più grande d’Italia a Gaeta fino al 16 gennaio 2022
Il 17 dicembre Gaeta ricorderà Antonio Cesarale a un anno dalla scomparsa.
Presentato ieri, il libro di Filippo Di Cuffa
Stop agli stereotipi, “In ogni donna c’è una dea”. Al via il nuovo progetto Desert Miraje® per le donne
Flash Mob contro la violenza di genere a cura de
Alberi della vita contro ogni violenza
IOLEGGOPERCHE': GEMELLAGGIO CULTURALE GAETA - PACENTRO
Per la prima volta a Gaeta “Van Gogh – the Virtual Experience
Anakrousis, canti e suoni tradizionali lungo la rotta di Enea, l'evento conclusivo.
A GAETA SOTTOSCRITTO IL PRIMO PROTOCOLLO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI ADOTTATI
Babbo Natale apre a Gaeta le sue
  • 1
  • 2
  • 3

Una Vita per l’Arte: il Sindaco Mitrano ha premiato la dott.ssa De Spagnolis

Condividi

Gaeta, 20 Dicembre 2021. Su segnalazione dell’Associazione Culturale “Novecento” (che gestisce la Pinacoteca Comunale d’Arte Contemporanea di Gaeta), il Premio “Una Vita per l’Arte 2021”, giunto alla sua XVII edizione, è stato consegnato questa mattina in aula consiliare alla dott.ssa MARISA DE SPAGNOLIS. Presenti il Sindaco Cosmo Mitrano, l’Assessore Gianna Conte e Antonio Lieto Presidente dell’ Associazione Culturale “Novecento”. L’ Archeologa, com’è noto, ha operato presso le Soprintendenze ai Beni Culturali del Lazio e della Campania e diretto il Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga, dando loro nuovi impulsi. La sua infaticabile attività è documentata da numerosissime pubblicazioni scientifiche. Pur se in pensione da qualche anno, la grande passione non si è assopita tanto che proprio la dott.ssa DE SPAGNOLIS ha favorito la nascita dell’Associazione Archeologica Ytri che ha portato alla luce, nel territorio itrano, un importante santuario romano del II secolo a.C. in località San Cristoforo, ancora in fase di scavo, che molto probabilmente cambierà la conoscenza del territorio del Lazio Meridionale.

Visualizzazioni: 246