LA MADONNA NOSTRA DEI GAETANI. LE PAROLE DEL SINDACO LECCESE
Teatrino dei Fratelli Mercurio, divertimento e popcorn fino a settembre
Nuance – Contemporary Illusions. Stamattina l'installazione.
Spighe Verdi 2022, Gaeta conquista il riconoscimento per il sesto anno consecutivo
SIPARIO ALZATO SU “PRIMATI&DELIZIE 2022”
Swimming Paradise Gaeta 2022: Cristian e Cosmo tra sorrisi e amicizia
Conclusione della Colonia Estiva della Fondazione Don Cosimino Fronzuto
Gaeta e il Jazz, binomio vincente che piace
🎥📺 Gaeta in diretta su Rai1 con le telecamere di
Sport e turismo per la nuova edizione dello Swimming Paradise a Gaeta
Gaeta, il fascino, il sogno, la bellezza
Il Memorial Calise: presentazione in aula consiliare
Una Vita per l'Arte: premiati Linde e Francois Burkhardt
Piazza Vincent Capodanno: Leccese tra gli applausi parla di politiche del turismo e del lavoro
La ciminiera ponte tra Natura e Cultura
  • 1
  • 2
  • 3

Una Vita per l’Arte: il Sindaco Mitrano ha premiato la dott.ssa De Spagnolis

Condividi

Gaeta, 20 Dicembre 2021. Su segnalazione dell’Associazione Culturale “Novecento” (che gestisce la Pinacoteca Comunale d’Arte Contemporanea di Gaeta), il Premio “Una Vita per l’Arte 2021”, giunto alla sua XVII edizione, è stato consegnato questa mattina in aula consiliare alla dott.ssa MARISA DE SPAGNOLIS. Presenti il Sindaco Cosmo Mitrano, l’Assessore Gianna Conte e Antonio Lieto Presidente dell’ Associazione Culturale “Novecento”. L’ Archeologa, com’è noto, ha operato presso le Soprintendenze ai Beni Culturali del Lazio e della Campania e diretto il Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga, dando loro nuovi impulsi. La sua infaticabile attività è documentata da numerosissime pubblicazioni scientifiche. Pur se in pensione da qualche anno, la grande passione non si è assopita tanto che proprio la dott.ssa DE SPAGNOLIS ha favorito la nascita dell’Associazione Archeologica Ytri che ha portato alla luce, nel territorio itrano, un importante santuario romano del II secolo a.C. in località San Cristoforo, ancora in fase di scavo, che molto probabilmente cambierà la conoscenza del territorio del Lazio Meridionale.

Visualizzazioni: 420