Musolino:
Finalmente diventerà realtà! Nella giornata di ieri buttato giù una parte del muro della Ex Panapesca dove sorgerà il nuovo centro commerciale.
SALUTI DEL SINDACO COSMO MITRANO NEL CORSO DEL 50° COMPLEANNO DELLA
Presentato ieri in Aula Consiliare il calendario fotografico
Sciuscio e luminarie artistiche della città di Gaeta
Dal 28 dicembre 2020 l’agenzia territoriale di Formia sarà operativa nel nuovo stabile dell'ex Tribunale di Gaeta.
La Scuola di Danza
Gli Auguri dell'Associazione Ernesto!
Gaeta, presentazione del vademecum Superbonus 110%
Più di 8milioni di € impegnati dal 2018 ad oggi dal Distretto Socio-Sanitario LT/5 per le attività e servizi a favore delle fasce deboli.
GAETA: GRANDE SUCCESSO PER L’INIZIATIVA DEDICATA AI DIRITTI DEI BAMBINI
TANTI COLORI, TANTI DIRITTI!
Gaeta: Giornata Internazionale per i Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza
  • 1
  • 2
  • 3

Scoprendo Gianni Rodari attraverso la lettura a distanza

Condividi

L’evento “Undici volte Rodari” si è svolto in sinergia con il Comune di Gaeta (“Città che legge”) e la Biblioteca Comunale di Gaeta “Salvatore Mignano”. La serata si iscrive nella settimana di iniziative “Bibliopride” di AIB-Associazione Italiana Biblioteche.

La nostra Amministrazione in sinergia con il Sistema Bibliotecario del Sud Pontino – commenta l’Assessore alla Pubblica Istruzione e Biblioteca Comunale, Gianna Conte – ha dato l’opportunità ai nostri piccoli lettori di condividere emozioni attraverso le letture di Gianni Rodari, un binomio perfetto tra musica e creatività. Un ringraziamento speciale a nostri bambini e ragazzi che hanno partecipato in maniera entusiasmante e attiva, nonostante la distanza telematica.

A piazza Goliarda Sapienza, accompagnati dalla chitarra dal vivo di Sandro Sposito dell’ARS e da proiezioni a tema, si è svelato ai piccoli lettori la “geografia fantastica” di Gianni Rodari.

Le favole e filastrocche che sono state lette ad alta voce – tratte da “Favole al telefono”, “Fiabe lunghe un sorriso”, “Il gioco dei quattro cantoni”, “Filastrocche in cielo e in terra”, “Il libro degli errori” – hanno rilevato un intreccio straordinario di invenzione letteraria, lingua e paesaggi italiani.

«Ogni racconto» aggiunge Cristina Gattamorta di Leggimi Sempre «è stata l’occasione per un libero riferimento ai luoghi di Gaeta. Da qui si è partito per scoprire l’Italia di Rodari, scenario inedito da nord a sud di storie formidabili»: da un filobus magico a Roma, alla strada di cioccolata di Barletta, alla mucca di Vipiteno che mangiava l’arcobaleno, ad Alice Cascherina a Sperlonga.

Visualizzazioni: 342
a cura di: Redazione