Nasce a Gaeta l’Ostello del Golfo
Grande successo per il secondo appuntamento al Teatro Punto Zero di Itri con la commedia “Il 1° Amore non si scorda mai… la chitarra spesso”.
DOPO LONDRA, GAETA PROTAGONISTA ANCHE A RIMINI, ALLA FIERA INTERNAZIONALE
Gaeta: un'importante destinazione turistica e culturale. Presentata nel corso della conferenza stampa la trasferta londinese.
NASCE “ACQUA DI GAETA – PARFUM”
LA MFOODS CARBUREX GAETA SI SVELA AL PUBBLICO!
La Festa degli oltre 50 anni di carriera di Gianni Donati si è conclusa con un grande Successo di pubblico (oltre 2800 spettatori) all’Arena Virgilio a Gaeta.
Presentato oggi in Aula Consiliare del Comune di Gaeta il sito www.cercamico.it !
Presentato ieri l'evento:
Il
I Comuni del Golfo di Gaeta ancora una volta uniti, questa volta per concorrere alla
Consegnati dalla Capitaneria di Porto al Comune di Gaeta i Dolia rinvenuti sui fondali del Golfo
Trasporto pubblico urbano, il Comune investe in mobilità sostenibile
Misura 3.1 “Contributi a Sostegno di Persone non Autosufficienti” (L.R. 20 del 23/11/2006)
  • 1
  • 2
  • 3

Presentato il progetto “Turismo Smart e Patrimonio Culturale”, un App per il Centro Storico di Gaeta

Condividi

Gaeta, 07 Novembre 2019 Turismo smart e Patrimonio Culturale, presentata nel corso di una conferenza stampa un’App per il Centro Storico di Gaeta, a cura di Maria Ronza e Massimiliano Scherbi.

Hanno presenziato il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, Angelo Magliozzi Assessore al Turismo, Riccardo Micheli Dirigente dell’Agenzia Regionale del Turismo, Maria Ronza Università “Federico II”, Massimiliano Scherbi Divulgando S.R.L. Trieste, Lucia Maltempo Assessore ai Beni Culturali, Paola Iotti, Assessore al Turismo del Comune di Castelforte, Maria Pia Alois delegata alla Cultura.

Sui Beni Culturali del Centro storico di Gaeta, in particolare su quelli di carattere religioso e difensivo, esiste una ricca bibliografia che analizza gli aspetti storico-architettonici e artistici. Accanto a questi testi specialistici, ve ne sono altri con un taglio diverso; l’attenzione è centrata sugli attrattori più rilevanti nello skyline di Gaeta, mentre gli altri beni culturali sono ignorati, appena citati o descritti sinteticamente. Si può affermare che l’app ha costituito uno strumento innovativo per comunicare ad insiders e outsiders quella peculiare prospettiva con cui le scienze geografiche guardano ai sistemi insediativi. Il centro storico è, infatti, considerato come un insieme unitario e complesso, in cui ciascuna emergenza culturale acquista significato ed arricchisce le proprie valenze in relazione al contesto che ne è la matrice. Nell’App sono state inserite le diverse tipologie di beni culturali che caratterizzano Gaeta, considerando sia gli attrattori che – per dimensioni e caratteristiche – hanno un maggior impatto sul profilo di Gaeta (Castello angioino-aragonese, Campanile del Duomo, Chiesa di San Francesco) sia quelli meno evidenti dal lungomare ma ugualmente significativi dal punto di vista storico, architettonico, identitario. Sono stati infine individuati tre itinerari: il primo prospiciente al mare, il secondo nella parte sommitale, il terzo sul versante rivolto verso il Golfo.

Visualizzazioni: 162