Nasce a Gaeta, il progetto dell’APS Tamburo Rosso, per la creazione di una “casa
Gaeta dà il benvenuto alla
Youth Foiling World Cup, a Gaeta dal 24 febbraio al 12 marzo con la classe Persico 69F
Aree ludiche, al via il primo step di riqualificazione.
Il Comune di Gaeta e l’ANMIL firmano un protocollo d’intesa per consolidare sinergicamente attività per la sicurezza e salute sul lavoro
E' uscito il romanzo IN ATTESA DELLA RONDINE PERDUTA (deComporre Edizioni). Abbiamo incontrato la scrittrice DANKA JOVOVICH
Riscoprendo il Carnevale, attraverso l'arte dei Maestri Cartapestai.
Presentato il progetto finale di “Riqualificazione dell'Area Piazzale Ferrovia - Gaeta”.
Gaeta regala sempre grandissime emozioni!!❤️
Giornata della Memoria. Per non dimenticare …
Proclamazione del lutto cittadino per l’ex Sindaco Quirino Leccese
Musolino:
Finalmente diventerà realtà! Nella giornata di ieri buttato giù una parte del muro della Ex Panapesca dove sorgerà il nuovo centro commerciale.
SALUTI DEL SINDACO COSMO MITRANO NEL CORSO DEL 50° COMPLEANNO DELLA
  • 1
  • 2
  • 3

Pasquale Vaudo racconta la storia di Simone di Cireneo

Condividi

Il prof. Pasquale Vaudo è l’autore di “Cireneo”, un romanzo breve che narra la storia di Simone, l’uomo che i soldati Romani costrinsero ad aiutare Gesù a portare la croce verso il Calvario.

Una storia liberamente ispirata al racconto evangelico della Crocifissione ed in particolare alla V Stazione della Via Crucis. In copertina, infatti, troviamo le maioliche raffiguranti la scena in cui il Cireneo viene chiamato a portare la croce al posto di Gesù ormai stremato dalla salita e dalle sofferenze. Vaudo descrive questi momenti ampliando la storia di questo Simone, uomo alla ricerca che, accanto al Cristo ritrova il senso della propria vita e la pace interiore.

Il libro, edito da deComporre, conferma le doti narrative del prof. Vaudo a un anno dalla pubblicazione di “Pasach”, altra storia ispirata dalle Scritture che ha avuto tanto successo di vendite.

Anche per “Cireneo” la foto in copertina (questa volta di Mariano De Angelis) ci mostra un’opera d’arte del nostro territorio, in particolare presso il santuario della Trinità o Montagna Spaccata. All’interno troviamo notizie storiche e della tradizione (a cura di Lino Sorabella) oltre una prefazione della teologa e docente Enrichetta Cesarale, commenti della dirigente scolastica Maria Rosa Valente e della scrittrice Sandra Cervone, una postfazione poetica di Vincenzo Testa e Francesca Maria Forgetta dell’Eremo “Aquila e Priscilla” di Castelforte.

Trovate il libro nelle librerie del territorio oppure lo potete ordinare scrivendo a: redazione.decomporre@tiscali.it o tramite ibs.it

Visualizzazioni: 136