NASCE “ACQUA DI GAETA – PARFUM”
LA MFOODS CARBUREX GAETA SI SVELA AL PUBBLICO!
La Festa degli oltre 50 anni di carriera di Gianni Donati si è conclusa con un grande Successo di pubblico (oltre 2800 spettatori) all’Arena Virgilio a Gaeta.
Presentato oggi in Aula Consiliare del Comune di Gaeta il sito www.cercamico.it !
Presentato ieri l'evento:
Il
I Comuni del Golfo di Gaeta ancora una volta uniti, questa volta per concorrere alla
Consegnati dalla Capitaneria di Porto al Comune di Gaeta i Dolia rinvenuti sui fondali del Golfo
Trasporto pubblico urbano, il Comune investe in mobilità sostenibile
Misura 3.1 “Contributi a Sostegno di Persone non Autosufficienti” (L.R. 20 del 23/11/2006)
Festival del Gelato in Musica, per il quarto anno il connubio perfetto che incanta la città del Golfo!
Game of Thrones: le riprese del prequel si spostano in Italia, a Gaeta
Memorial Francesco Calise, si alza il sipario squadre da Croazia, Olanda, Germania, Irlanda e tante novità.
Piazza Mons. Di Liegro, al via i lavori di riqualificazione
Distretto Socio-Sanitario LT/5: concessione assegni di base affidamento familiare di minore
  • 1
  • 2
  • 3

Pallamano, serie A: Che esordio superlativo per il Gaeta, battuto il Trieste!

Condividi

Gaeta, 08 Settembre 2019. Randes chiude la saracinesca a doppia mandata, Lombardi super, il pubblico trascina e Trieste deve arrendersi agli uomini di Onelli, i quali dall′inizio sino alla fine comandano la contesa e guadagnano così i primi due preziosissimi punti contro la formazione più titolata d′Italia, al termine di una prestazione davvero superlativa e di carattere.

Passando alla cronaca dell′esordio stagionale e dunque dell′avvio del campionato di pallamano della massima serie nazionale 2019/2010, a portarsi in vantaggio è il Trieste ma sarà l′unico vantaggio di tutti i 60′ minuti disputati.

La prima rete del 2019/2020 del Gaeta,invece, la mette a segno Sarenac, prima del 2-1 siglato dal solito Lombardi su tiro dai 7 metri, dopo il fallo procurato da capitan Ponticella. Nei successivi 2′ la difesa gaetana è gagliarda, Trieste non riesce a pungere e Lombardi in contropiede realizza il 3-1 al 6′.

Trieste prova a ricucire il gap fino al 3-2, Randes para alla grandissima e lo stesso fa il collega Modrusan su penalty di Lombardi che poteva valere il 4-2, ma il centrale da ala sinistra si fa perdonare e sigla prima il 4-2 e poi il 5-2 con un deliziosissimo pallonetto.

Gli ospiti però recuperano fino al -1 (8-7), Modrusan para ma un fallo in attacco dei suoi permette ai gaetani di respirare nuovamente e dall′altra parte del 40×20 Randes compie l′ennesima parata del match però Santinelli commette passi e successivamente ancora il numero 1 deve dire di no all′attacco triestino, compiendo un altro miracolo.

Coach Onelli chiama il time out sul 9-7 dopo la rete del neo-acquisto Bliznov per far rifiatare i suoi visti i ritmi elevati ed anche per provare ad allungare ma stavolta Bliznov spedisce alto. Il russo però mette a segno il 10-7 su assist del subentrato Pantanella ed i biancorossi provano di nuovo l′allungo, ancora sospinti dalle innumerevoli parate di un Randes strepitoso.

Gli uomini di coach Giorgio Oveglia non ci stanno e ritrovano il – 1 ma Gaeta chiude la prima frazione sul 12-10, con qualche errore e dopo aver sciupato forse troppo, dopo la doppia e superlativa parata di Randes dai 6 metri.

Seconda frazione che parte subito benissimo per i gaetani con il 13-10 messo a segno dal solitissimo Lombardi. Gaeta che allunga fino al meritato +5 (17-12 al 37esimo) e Trieste che sbaglia con Dovgan da ala destra e capitan Ponticella sigla il 18-13 prima dell′intervento di Randes da ala sinistra. Il collega Scavone,però, non vuole essere da meno e para il tiro dai 7 metri sul 19-14 al 43esimo e tiene i suoi sul +5.

Trieste sembra più affaticato rispetto ai tonici gaetani che siglano il +6 con un bel sottomano del numero 17 Dovgan. Randes è davvero insuperabile oggi, altra parata da ala destra su Lorenzo Dovgan, Gaeta rifiata ma perde palla in attacco, Gulam si becca i 2 minuti per fallo in difesa per bloccare la seconda fase dei triestini e gli ospiti non riescono ad approfittare immediatamente della superiorità numerica.

A 15′ dalla fine il Gaeta è sul +5 ma sembra avere più energie degli uomini di, la coppia Fato – Guarini ha un gran da fare con le sospensioni per mantenere salde le redini del match. Poi il +6 dell′instacabile Lombardi, il pubblico in estasi, le parate di Randes ed il Gaeta che a 10′ dal termine comanda sul +5 dopo un leggero recupero del Trieste ed un lieve calo.

Finale di gara accesissimo, Gaeta in 6 uomini dopo la sospensione di capitan Ponticella, Trieste che riaccocorcia sul – 4, Goran Sarenac sfoggia ancora il suo sottomano ma Trieste è davvero duro a ′morire′ e rimane col fiato sul collo accorciando nuovamente e sul – 3 stavolta (23-20 a 4′ dal termine).

A 59′ 38′′ il rosso a Gulam per somma di sospensioni da 2′ ma ci pensa sempre Gabriele Randes a metterci una pezza, in assoluto il migliore in campo dell′intera gara, il quale ha chiuso a tripla mandata la porta, a volte facendo gli straordinari degli straordinari.

Il finale è tutto cuore biancorosso, nervi saldi nonostante l′uomo in meno, spinta del pubblico gaetano e difesa arcigna ed al suono della sirena, il tabellone luminoso del Palasport di Fondi segnala il 24-22 in favore degli uomini di coach Salvatore Onelli, quali festeggiano alla grande l′esordio stagionale con un successo contro la formazione più titolata d′italia.

Non male no?…

Prossimo impegno per capitan Daniele Ponticella e compagni previsto per Sabato 14 Settembre per la trasferta in casa dell′Alperia Merano.

Visualizzazioni: 70
a cura di: Per Sportgaetano, Antonio D′Ovidio.