Videocolonscopio pediatrico donato al
Il progetto “Io e l’acqua – nuotare in sicurezza. Per evitare un mare di guai” sbarca a Gaeta
Riqualificazione interna al quartiere di Serapo/Fontania
Gira l'Italia in monopattino: Giusto fa tappa a Gaeta
1° Summit Blue Forum Italia Network: a Roma la presentazione ufficiale dell'evento
Allestimento museale del mare: l'inaugurazione presso il Palazzo della Cultura
Via Fontania: interventi di riqualificazione
Restauri di monumenti religiosi di proprietà comunale
Lungomare Caboto (incrocio tra il Lungomare Caboto e Via Calegna e intersezione tra Lungomare Caboto e Corso Cavour)
Gaeta, le 100 meraviglie (+1)
Gaeta Città della Salute
Il Lungomare Caboto centro storico, passeggiata degli innamorati!
Un Quartiere turistico ancora più bello: Serapo-Fontania-Catena
Finanziamenti per migliorare i servizi a Gaeta
  • 1
  • 2
  • 3

Notte nazionale del Liceo classico – Libera…mente.

Condividi

Oggi venerdì 6 maggio 2022, dalle ore 18.00 alle ore 24.00, si svolgerà la 8ª edizione della “Notte nazionale del Liceo Classico”, uno degli eventi più innovativi e significativi della scuola degli ultimi anni, che vede la partecipazione anche quest’anno ben 328 licei sparsi in tutto il territorio nazionale. Nonostante la pandemia, i comprensibili timori dei contagi non ancora scongiurati e le restrizioni, che inevitabilmente si dovranno mettere in atto, la stragrande maggioranza dei licei classici aderenti ha optato per la celebrazione in presenza dell’evento, e non più online. Nata per dimostrare in maniera evidente che il curricolo del classico sia ancora pieno di vitalità, popolato da studenti motivati, con abilità e competenze che oltrepassano di gran lunga quelle richieste a scuola, la Notte Nazionale del Liceo Classico ha oggi fatto breccia nell’opinione pubblica, ha contribuito in maniera rilevante a focalizzare l’attenzione dei media e della gente comune su quello che è il fiore all’occhiello del sistema scolastico italiano, e ha probabilmente fatto sì che si determinasse quell’inversione di tendenza nelle iscrizioni al liceo classico che ormai da qualche anno hanno ripreso a salire a livello nazionale.

La Notte Nazionale del Liceo Classico, a sostegno della quale è stato nuovamente confermato il partenariato di RAI Cultura e RAI Scuola, anche quest’anno più che una festa vuol essere una testimonianza: un modo alternativo e innovativo di fare scuola e di veicolare i contenuti; un puntare su una formazione di natura diversa che non va a sostituire quella tradizionale, ma le si affianca in maniera produttiva e proficua. Nei giorni che hanno visto il faticoso ma tenace formarsi dello Spettacolo, cui gli studenti hanno dato vita via via, – indossando i panni dei musicisti, dei cantanti, degli attori, degli autori dei testi -, i locali della scuola sono stati finalmente ripopolati dagli alunni, dalle loro gioie colorate di purezza, dalle loro grida chiassose, dai loro movimenti, dai loro sorrisi vivaci.

Lo Spettacolo si presenterà come un corpo unico di poesie, pensieri, musiche, canti e pieces teatrali Libera…mente creati: liberare la mente da imbrigliature e falsi pregiudizi, per riportare alla luce con la danza, la musica, la poesia, l’arte, la scienza, il teatro quella condizione che, pur essendo connaturata all’uomo, oggi più che mai si pone come effetto di una profonda e coraggiosa ricerca interiore dell’essere “donne e uomini libere/liberi” di CONDIVIDERE, perché la libertà, come recita una canzone di Gaber, “non è star sopra un albero/ Non è neanche avere un’opinione/ La libertà non è uno spazio libero/ Libertà è partecipazione”. Gli studenti, gli educatori e le famiglie torneranno a ricordarsi che lo studio ed ogni percorso, che possa dirsi culturale, può divenire per ogni giovane una preziosa possibilità di riconoscersi e scoprirsi individuo libero: solo così l’ansia da prestazione e la preoccupazione per una votazione, che così fortemente attanagliano l’animo degli studenti da toglier loro la gioia di studiare, affievolendone lo spirito di ricerca, cederà il passo alla gioia di Essere Cultura e di fare Educazione alla Cultura, al piacere della condivisione, nella consapevolezza del profondo valore di ciascun individuo e della sua unica e irripetibile identità.

Visualizzazioni: 72