Videocolonscopio pediatrico donato al
Il progetto “Io e l’acqua – nuotare in sicurezza. Per evitare un mare di guai” sbarca a Gaeta
Riqualificazione interna al quartiere di Serapo/Fontania
Gira l'Italia in monopattino: Giusto fa tappa a Gaeta
1° Summit Blue Forum Italia Network: a Roma la presentazione ufficiale dell'evento
Allestimento museale del mare: l'inaugurazione presso il Palazzo della Cultura
Via Fontania: interventi di riqualificazione
Restauri di monumenti religiosi di proprietà comunale
Lungomare Caboto (incrocio tra il Lungomare Caboto e Via Calegna e intersezione tra Lungomare Caboto e Corso Cavour)
Gaeta, le 100 meraviglie (+1)
Gaeta Città della Salute
Il Lungomare Caboto centro storico, passeggiata degli innamorati!
Un Quartiere turistico ancora più bello: Serapo-Fontania-Catena
Finanziamenti per migliorare i servizi a Gaeta
  • 1
  • 2
  • 3

Il busto di Goliarda Sapienza nella piazza di Gaeta a lei dedicata

Condividi

Nella Piazza Goliarda Sapienza di Gaeta, la prima dedicata a una donna, è stato scoperto ieri, con la targa,  il busto della scrittrice realizzato dal prof. Ruggiero Di Lollo quando lei era ancora in vita. ✍️ Un momento molto commovente alla presenza del Sindaco Cosmo Mitrano, l’artista Di Lollo e il marito di Goliarda, il prof. Angelo Pellegrino. A coordinare tutto l’iter che ha portato alla realizzazione del progetto di dedicare una piazza a una donna ormai famosa nel mondo che a Gaeta ha trascorso lunghi periodi e dove si è spenta, nella casa del vicolo IV di via Indipendenza, a pochi passi dall’attuale piazza che porta il suo nome, è stato il consigliere comunale Gennaro Romanelli.

Ringraziamenti all’amministrazione e agli uffici che hanno permesso tutto questo ed anche ad Emilio Casalini, personaggio televisivo che ha contribuito ad arricchire il progetto con il coinvolgimento degli studenti dell’Enrico Fermi di Gaeta con la disponibilità dell’allora dirigente Maria Rosa Valente. “Con i contributi regionali del diritto allo studio – ricorda Lucia Maltempo, delegata del sindaco e già assessore – siamo riusciti a realizzare le panchine, la parete della poesia, il murales che oggi ammiriamo nella piazza. I ragazzi si sono impegnati moltissimo e con loro gli insegnanti; c’è stato poi il contributo di tante aziende locali, semplici cittadini e associazioni”. Tutto l’iter è stato ben descritto in piazza da Romanelli tra gli applausi del pubblico accorso.

Copyright – © Testi e immagini contenuti su www.gaetanews24.it sono soggetti a copyright. Tutti i diritti riservati

Visualizzazioni: 220
a cura di: Redazione