Finalmente diventerà realtà! Nella giornata di ieri buttato giù una parte del muro della Ex Panapesca dove sorgerà il nuovo centro commerciale.
SALUTI DEL SINDACO COSMO MITRANO NEL CORSO DEL 50° COMPLEANNO DELLA
Presentato ieri in Aula Consiliare il calendario fotografico
Sciuscio e luminarie artistiche della città di Gaeta
Dal 28 dicembre 2020 l’agenzia territoriale di Formia sarà operativa nel nuovo stabile dell'ex Tribunale di Gaeta.
La Scuola di Danza
Gli Auguri dell'Associazione Ernesto!
Gaeta, presentazione del vademecum Superbonus 110%
Più di 8milioni di € impegnati dal 2018 ad oggi dal Distretto Socio-Sanitario LT/5 per le attività e servizi a favore delle fasce deboli.
GAETA: GRANDE SUCCESSO PER L’INIZIATIVA DEDICATA AI DIRITTI DEI BAMBINI
TANTI COLORI, TANTI DIRITTI!
Gaeta: Giornata Internazionale per i Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza
COVID-19, PROSEGUE L’ATTIVITÀ DI SCREENING. PARLA IL SINDACO MITRANO
  • 1
  • 2
  • 3

Gaeta onora la memoria ed il ricordo a 76 anni dalla liberazione dall’occupazione tedesca da parte delle truppe americane.

Condividi

Gaeta, 19 Maggio 2020. E’ forte e vivo il ricordo di quel giorno di “Libertà”, quando nel lontano 19 maggio 1944 le truppe americane ci liberarono dall’occupazione tedesca.
Il 19 maggio 1944 fu un giorno radioso per Gaeta. Dopo lunghi mesi di sofferenza, la gente cominciò a rientrare lentamente in città, che mostrava ai loro sguardi ferite mortali. Purtroppo, il 76% delle abitazioni pubbliche e private erano ormai distrutte o inabitabili, ma nonostante tutto, si ripartì rimuovendo quelle macerie che erano ovunque. Quest’anno la ricorrenza cittadina non potrà essere celebrata come merita ma assume un valore particolare. Alla luce dell’emergenza sanitaria mondiale riflettiamo ulteriormente sul valore di “libertà” in attesa di festeggiare, finalmente, la liberazione dal Covid-19.

Quella “libertà” che provarono i nostri genitori e nonni 76 anni fa e che ancora oggi riecheggia come monito per le nuove generazioni affinché ripudino la guerra, siano promotori di Pace comprendano che il vero valore della convivenza civile è nel libero confronto e nella libera espressione di idee, pensieri e culture.

Cosimino Mitrano

📷 Riviviamo quei giorni attraverso le struggenti immagini e fotografie tratte dalla collezione del “Museo del Fronte e della Memoria” Memoria” di Salvatore Gonzalez.

Visualizzazioni: 253
a cura di: Redazione