Un'ovazione accoglie il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano al Palafabiani di Formia
Nasce a Gaeta l’Ostello del Golfo
Grande successo per il secondo appuntamento al Teatro Punto Zero di Itri con la commedia “Il 1° Amore non si scorda mai… la chitarra spesso”.
DOPO LONDRA, GAETA PROTAGONISTA ANCHE A RIMINI, ALLA FIERA INTERNAZIONALE
Gaeta: un'importante destinazione turistica e culturale. Presentata nel corso della conferenza stampa la trasferta londinese.
NASCE “ACQUA DI GAETA – PARFUM”
LA MFOODS CARBUREX GAETA SI SVELA AL PUBBLICO!
La Festa degli oltre 50 anni di carriera di Gianni Donati si è conclusa con un grande Successo di pubblico (oltre 2800 spettatori) all’Arena Virgilio a Gaeta.
Presentato oggi in Aula Consiliare del Comune di Gaeta il sito www.cercamico.it !
Presentato ieri l'evento:
Il
I Comuni del Golfo di Gaeta ancora una volta uniti, questa volta per concorrere alla
Consegnati dalla Capitaneria di Porto al Comune di Gaeta i Dolia rinvenuti sui fondali del Golfo
Trasporto pubblico urbano, il Comune investe in mobilità sostenibile
  • 1
  • 2
  • 3

FIOCCHI ROSSI ANCHE PER LA FARMACIA COMUNALE DI GAETA

Condividi

Gaeta, 01 Dicembre 2019. Anche la Farmacia Comunale di Gaeta aderisce alla giornata mondiale della prevenzione all’AIDS promossa dalla associazione ERNESTO. L’iniziativa è stata fortemente sostenuta dall’Amministrazione Comunale e in modo Particolare dal Consigliere Marco Di Vasta e dal Presidente del Consorzio COIFAL Avv. Mario Paone, Hanno manifestato la propria adesione anche il presidente della commissione cultura e sanità, Gianna Conte, l’assessore Teodolinda Morini e il consigliere Raffaele Matarazzo.

La partecipazione a questa iniziativa è stata promossa dallo sportello per le adozioni internazionali ERNESTO del Comune di Gaeta. Questa malattia infatti, pone spesso dei limiti per i genitori che ne sono affetti, nel momento in cui decidono di adottare anche se, come riporta il sito www.lila.it “non esiste in Italia alcuna legge che impedisca alle persone con Hiv di adottare un bambino o una bambina, ma tra gli esami medici richiesti dal Tribunale dei Minori solitamente figura anche il test dell’Hiv (specie nelle adozioni internazionali).

In tutti i casi, il giudizio di idoneità emesso dal Tribunale dei Minori tiene conto dello stato di salute della coppia (idoneità psico-fisica) nell’interesse del minore. L’accertamento dell’Hiv non preclude dunque la possibilità di adottare, ma a parità di altre condizioni, potrebbe rappresentare un fattore che viene comunque tenuto presente nella valutazione”.

Tuttavia, il problema si presenta anche nel caso inverso, cioè quando sia il bambino in stato di abbandono ad essere affetto dal virus, come può accadere nel caso di bambini provenienti da Paesi in via di sviluppo.

Questi bambini vengono inseriti in una lista speciale (sono chiamati “special needs”) e fanno molta fatica a trovare delle famiglie disposte ad accoglierli. Per sensibilizzare dunque la collettività sul tema dell’adozione dei bambini sieropositivi, l’associazione Ernesto ha invitato le farmacie del territorio ad aderire alla giornata internazionale contro l’AIDS che si celebra domenica 1 dicembre.

Visualizzazioni: 144
a cura di: Alessia Maria Di Biase