GAETA: GRANDE SUCCESSO PER L’INIZIATIVA DEDICATA AI DIRITTI DEI BAMBINI
TANTI COLORI, TANTI DIRITTI!
Gaeta: Giornata Internazionale per i Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza
COVID-19, PROSEGUE L’ATTIVITÀ DI SCREENING. PARLA IL SINDACO MITRANO
Progetto di Prevenzione e Screening Covid-19: informano il Sindaco Mitrano e gli Assessori Conte e Morini.
Consolidamento del costone roccioso di Monte Orlando, iniziati i lavori.
Presentazione della 5ª edizione del Festivaldeigiovani®
A SCUOLA CON IL ♥ CERIMONIA DI CONSEGNA DEL PULMINO SCUOLA BUS 🚌 AL COMUNE DI GAETA 
Gaeta, domani 19 ottobre il Plesso Virgilio resterà chiuso x la sanificazione dei locali. Conte: “Dobbiamo saper governare il virus non abbassando la guardia
AGGIORNAMENTO COVID-19:
Scoprendo Gianni Rodari attraverso la lettura a distanza
Mitrano fa il punto sulla situazione Covid-19 analizzando i dati nazionali e locali. La salute dei miei cittadini al primo posto!
Mitrano: l'ordinanza di Zingaretti va migliorata revocando il punto 1.
Il Centro di Diagnostica Specialistica sempre più realtà! Oggi la donazione di un ecografo multidisciplinare da parte di Eni.
GAETA PROTAGONISTA DELLA DOMENICA DI RAI1 A ‘LINEA VERDE’!
  • 1
  • 2
  • 3

Contrasto alla povertà, arriva la “Social/Family Card” Distrettuale.

Condividi

Gaeta, 11 novembre 2020. Sono ancora aperti i termini per la presentazione delle domande per la concessione di contributi economici ad integrazione del reddito familiare mediante l’attivazione di Social/Family Card. “Ad oggi – commenta il Sindaco Cosmo Mitrano – saranno assegnate 58 card per un importo complessivo di circa 26mila € su un impegno annuo di 150mila €. Siamo riusciti a dare risposte alle esigenze delle fasce sociali più deboli mentre è importante sottolineare che i contributi, ancora disponibili, saranno concessi fino ad esaurimento delle risorse finanziarie. Un’azione fortemente voluta da tutti i colleghi Sindaci dei Comuni che compongono il distretto i quali hanno approvato all’unanimità un importante intervento a beneficio dei residenti che rientrano nei parametri previsti. In questa fase storica, dominata dall’incertezza, riusciamo quindi a fronteggiare, per alcuni aspetti, un’emergenza sociale sempre più estesa ed ampia. Non lasciamo quindi intentata alcuna strada che possa, concretamente, supportare chi ne ha necessità”. Le persone che versano in uno stato di bisogno possono ottenere il riconoscimento dei contributi se rientrano nei seguenti requisiti:

·         residenza anagrafica da almeno tre anni in uno dei Comuni ricadenti nel Distretto Socio-Sanitario LT/5;

·         ISEE del nucleo familiare in corso di validità inferiore o pari a 5mila €.

“L’integrazione socio-sanitaria – Gianna Conte Assessore alle politiche comprensoriali – rappresenta un punto di forza che consente di intervenire, in tempi rapidi, lì dove occorre. Un’azione ancora più incisiva che interessa i comuni che ricadono nell’area del Distretto Socio-Sanitario LT/5. Per il rilascio della  Social/Family Card – spiega Conte –  è indispensabile che il nucleo familiare non usufruisca di altre misure di contrasto alla povertà (REI, Reddito di Cittadinanza, ecc.)”.

La “Social/Family Card” è una tessera gratuita che verrà utilizzata per l’accredito dei contributi economici. Ogni tessera è nominativa e per essere utilizzata va esibita assieme ad un documento di riconoscimento. La card è realizzata garantendo la privacy dei beneficiari. Tra le finalità dell’intervento si intende promuovere e sostenere, con diverse misure di intervento e fondi finalizzati, una politica attiva di inclusione sociale che contrasti i fattori di rischio di emarginazione; rimuovere le condizioni oggettive e soggettive di disagio sociale ed implementi, nella comunità in cui la persona vive, le opportunità di benessere psico-fisico; sostenere l’autonomia e l’indipendenza sociale ed economica dell’individuo prevenendo il rischio di esclusione sociale. Il bando è pubblicato sul sito del comune di Gaeta, comune capofila del Distretto LT/5. La domanda, debitamente compilata, dovrà essere redatta su apposito modello (Allegato A) disponibile presso l’ufficio dei servizi sociali o scaricabile dai siti dei Comuni che compongono il distretto.

Visualizzazioni: 445
a cura di: Andrea Brengola Addetto Stampa