Videocolonscopio pediatrico donato al
Il progetto “Io e l’acqua – nuotare in sicurezza. Per evitare un mare di guai” sbarca a Gaeta
Riqualificazione interna al quartiere di Serapo/Fontania
Gira l'Italia in monopattino: Giusto fa tappa a Gaeta
1° Summit Blue Forum Italia Network: a Roma la presentazione ufficiale dell'evento
Allestimento museale del mare: l'inaugurazione presso il Palazzo della Cultura
Via Fontania: interventi di riqualificazione
Restauri di monumenti religiosi di proprietà comunale
Lungomare Caboto (incrocio tra il Lungomare Caboto e Via Calegna e intersezione tra Lungomare Caboto e Corso Cavour)
Gaeta, le 100 meraviglie (+1)
Gaeta Città della Salute
Il Lungomare Caboto centro storico, passeggiata degli innamorati!
Un Quartiere turistico ancora più bello: Serapo-Fontania-Catena
Finanziamenti per migliorare i servizi a Gaeta
  • 1
  • 2
  • 3

Cittadinanza onoraria a Chiara Lubich: donna del dialogo

Condividi

Venerdì 13 maggio alle 17.00 presso il Palazzo Cardinal De Vio di Gaeta sarà conferita la cittadinanza onoraria postuma alla fondatrice del Movimento dei Focolari: Chiara Lubich. All’unanimità il Consiglio Comunale aveva già deliberato questo conferimento “per aver aperto una cultura dell’unità, adatta alla società multietnica, multiculturale e multireligiosa” e per “l’amore verso la città di Gaeta”. Infatti, secondo la delibera, Chiara “ha manifestato più volte questo amore attraverso i suoi discorsi e i suoi messaggi indirizzati agli aderenti del Movimento” in Gaeta, che svolgevano “attività e iniziative finalizzate alla realizzazione dell’ultima preghiera di Gesù: «Che tutti siano uno»”. In modo particolare, furono i due sacerdoti focolarini don Cosimino Fronzuto e don Gennaro Avellino, parroci in Gaeta, ad essere incoraggiati da Chiara affinché svolgessero un’intensa e proficua attività pastorale, e ciò favorì “la diffusione del Movimento nel mondo della famiglia, dei giovani e dei ragazzi, della cultura, della politica, dell’economia e altro”.

Alla cerimonia parteciperanno, oltre al Sindaco Cosmo Mitrano e all’arcivescovo Mons. Luigi Vari, la Dott.ssa Alba Sgariglia, focolarina che dirige il centro di documentazione intitolato a Chiara Lubich e il dott. Sergio Lubich, nipote della fondatrice del Movimento. Sono previsti degli interventi e dei video, che delineeranno sotto varie sfaccettature questa “testimone e portatrice di unità, considerata una delle personalità spirituali di maggiore rilievo del Novecento, a cui sono stati conferiti, tra gli altri, il premio Diritti umani del Consiglio d’Europa nel 1998 e il premio per l’Educazione alla pace dell’UNESCO nel 1996.” L’evento si concluderà con una messa di ringraziamento in Cattedrale presieduta dall’arcivescovo Mons. Luigi Vari.

Visualizzazioni: 104