Presentato oggi in Aula Consiliare del Comune di Gaeta il sito www.cercamico.it !
Presentato ieri l'evento:
Il
I Comuni del Golfo di Gaeta ancora una volta uniti, questa volta per concorrere alla
Consegnati dalla Capitaneria di Porto al Comune di Gaeta i Dolia rinvenuti sui fondali del Golfo
Trasporto pubblico urbano, il Comune investe in mobilità sostenibile
Misura 3.1 “Contributi a Sostegno di Persone non Autosufficienti” (L.R. 20 del 23/11/2006)
Festival del Gelato in Musica, per il quarto anno il connubio perfetto che incanta la città del Golfo!
Game of Thrones: le riprese del prequel si spostano in Italia, a Gaeta
Memorial Francesco Calise, si alza il sipario squadre da Croazia, Olanda, Germania, Irlanda e tante novità.
Piazza Mons. Di Liegro, al via i lavori di riqualificazione
Distretto Socio-Sanitario LT/5: concessione assegni di base affidamento familiare di minore
Grande successo per il triangolare calcistico di beneficenza
Gaeta In App, presentata guida turistica digitale della città di Gaeta
Al via questa mattina la valorizzazione dei Bastioni
  • 1
  • 2
  • 3

Chiude la personale di pittura del maestro Mario Scaletta a Gaeta Medievale

Condividi

Gaeta, 11 Agosto 2019. Domenica 11 agosto 2019 chiude la mostra personale del maestro Mario Scaletta intitolata “Il seme del colore” presso la Batteria La Favorita, nel Centro Storico della città, con un incontro, alle ore 21:00, in cui l’Autore dialogherà con il pubblico, un racconto personale del proprio lavoro.

Mario Scaletta, già noto attore, regista ed autore, ha sempre seguito negli anni il suo istinto pittorico realizzando mostre in tutta Italia, conseguendo notevole successo di pubblico e di critica, culminato nel 2014 con la partecipazione alla Biennale di Spoleto, nell’ambito del “Festival dei due mondi”.

E’ stato definito un artista dalla “profonda ed empatica sensibilità, che si dispiega magistralmente attraverso opere intrise di tenue lirismo e splendida delicatezza, indirizzando la propria energia creativa e furore artistico verso la stupefacente creazione di immagini sentimentali dense di trasognata attesa e nostalgica commozione”.

La mostra, organizzata dall’Associazione Culturale Novecento in collaborazione con l’ATS “la Cittadella” di Gaeta, nasce dalla necessità dell’autore di mostrare con semplicità e coraggio il suo più recente cammino artistico che si manifesta nel tema dominante degli alberi. Alberi fantastici e gioiosi moltiplicati nella mente e nel cuore di chi non li vuol far morire; alberi accesi di colore in una festa di coriandoli che compongono e scompongono…caotiche geometrie ed universi elementari. Alberi, dove piccole foglie come «pesci guizzanti» accendono la voglia di pensare, di sognare un mondo dove alberi colorati possano mettere radici nel cuore profondo dell’uomo e ricordargli che “fa più rumore un albero che cade…che una foresta che cresce”.

Visualizzazioni: 66
a cura di: Maurizio Rata