Un'ovazione accoglie il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano al Palafabiani di Formia
Nasce a Gaeta l’Ostello del Golfo
Grande successo per il secondo appuntamento al Teatro Punto Zero di Itri con la commedia “Il 1° Amore non si scorda mai… la chitarra spesso”.
DOPO LONDRA, GAETA PROTAGONISTA ANCHE A RIMINI, ALLA FIERA INTERNAZIONALE
Gaeta: un'importante destinazione turistica e culturale. Presentata nel corso della conferenza stampa la trasferta londinese.
NASCE “ACQUA DI GAETA – PARFUM”
LA MFOODS CARBUREX GAETA SI SVELA AL PUBBLICO!
La Festa degli oltre 50 anni di carriera di Gianni Donati si è conclusa con un grande Successo di pubblico (oltre 2800 spettatori) all’Arena Virgilio a Gaeta.
Presentato oggi in Aula Consiliare del Comune di Gaeta il sito www.cercamico.it !
Presentato ieri l'evento:
Il
I Comuni del Golfo di Gaeta ancora una volta uniti, questa volta per concorrere alla
Consegnati dalla Capitaneria di Porto al Comune di Gaeta i Dolia rinvenuti sui fondali del Golfo
Trasporto pubblico urbano, il Comune investe in mobilità sostenibile
  • 1
  • 2
  • 3

Chiude la personale di pittura del maestro Mario Scaletta a Gaeta Medievale

Condividi

Gaeta, 11 Agosto 2019. Domenica 11 agosto 2019 chiude la mostra personale del maestro Mario Scaletta intitolata “Il seme del colore” presso la Batteria La Favorita, nel Centro Storico della città, con un incontro, alle ore 21:00, in cui l’Autore dialogherà con il pubblico, un racconto personale del proprio lavoro.

Mario Scaletta, già noto attore, regista ed autore, ha sempre seguito negli anni il suo istinto pittorico realizzando mostre in tutta Italia, conseguendo notevole successo di pubblico e di critica, culminato nel 2014 con la partecipazione alla Biennale di Spoleto, nell’ambito del “Festival dei due mondi”.

E’ stato definito un artista dalla “profonda ed empatica sensibilità, che si dispiega magistralmente attraverso opere intrise di tenue lirismo e splendida delicatezza, indirizzando la propria energia creativa e furore artistico verso la stupefacente creazione di immagini sentimentali dense di trasognata attesa e nostalgica commozione”.

La mostra, organizzata dall’Associazione Culturale Novecento in collaborazione con l’ATS “la Cittadella” di Gaeta, nasce dalla necessità dell’autore di mostrare con semplicità e coraggio il suo più recente cammino artistico che si manifesta nel tema dominante degli alberi. Alberi fantastici e gioiosi moltiplicati nella mente e nel cuore di chi non li vuol far morire; alberi accesi di colore in una festa di coriandoli che compongono e scompongono…caotiche geometrie ed universi elementari. Alberi, dove piccole foglie come «pesci guizzanti» accendono la voglia di pensare, di sognare un mondo dove alberi colorati possano mettere radici nel cuore profondo dell’uomo e ricordargli che “fa più rumore un albero che cade…che una foresta che cresce”.

Visualizzazioni: 167
a cura di: Maurizio Rata