Videocolonscopio pediatrico donato al
Il progetto “Io e l’acqua – nuotare in sicurezza. Per evitare un mare di guai” sbarca a Gaeta
Riqualificazione interna al quartiere di Serapo/Fontania
Gira l'Italia in monopattino: Giusto fa tappa a Gaeta
1° Summit Blue Forum Italia Network: a Roma la presentazione ufficiale dell'evento
Allestimento museale del mare: l'inaugurazione presso il Palazzo della Cultura
Via Fontania: interventi di riqualificazione
Restauri di monumenti religiosi di proprietà comunale
Lungomare Caboto (incrocio tra il Lungomare Caboto e Via Calegna e intersezione tra Lungomare Caboto e Corso Cavour)
Gaeta, le 100 meraviglie (+1)
Gaeta Città della Salute
Il Lungomare Caboto centro storico, passeggiata degli innamorati!
Un Quartiere turistico ancora più bello: Serapo-Fontania-Catena
Finanziamenti per migliorare i servizi a Gaeta
  • 1
  • 2
  • 3

Al via Pagine di Storia: scrittori, giornalisti e intellettuali raccontano

Condividi

Da giugno a dicembre la prestigiosa rassegna del Festival Nazionale della Storia per i 160 anni di Gaeta e Marina Militare. Ospiti d’eccezione, Colombo, Lucarelli, Mazzucco, Scurati e Mieli

Gaeta, 5 maggio 2022. Debutta il prossimo 8 giugno a Gaeta la rassegna Pagine di Storia: scrittori, giornalisti e intellettuali raccontano, prestigiosa iniziativa che rientra nel Festival Nazionale della Storia realizzato nell’ambito del progetto Gaeta e la Marina Militare: un legame storico lungo 160 anni promosso dal Comune di Gaeta e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il Patrocinio della Marina Militare.

Ospiti d’eccezione di un viaggio nella Storia del Paese che si concluderà a dicembre, Gherardo Colombo, Carlo Lucarelli, Melania Mazzucco, Antonio Scurati e Paolo Mieli, protagonisti di un ciclo di cinque incontri di alto profilo ad ingresso libero che si svolgerà in diversi luoghi rappresentativi della città di Gaeta.

Nel mese di dicembre, al termine dei cinque appuntamenti in programma, verrà assegnato ad uno dei relatori ospiti uno speciale riconoscimento per l’opera svolta a favore della conoscenza storica, attraverso il conferimento del Premio divulgazione storica Città di Gaeta.

La rassegna è organizzata dall’Associazione Culturale Tuttilibri, sodalizio che da diversi decenni opera in ambito culturale attraverso varie iniziative, in particolare in ambito letterario, tra cui la rassegna estiva Libri Sulla Cresta dell’Onda, che in 28 anni di svolgimento, ha ospitato centinaia di autori, di cui molti di fama internazionale.

L’urgenza di riportare la Storia all’attenzione dell’opinione pubblica nasce dal progressivo restringimento che sta subendo questa disciplina in Italia negli ultimi decenni, mentre è opinione degli organizzatori quanto sostenne Rosario Villari, uno dei massimi esperti di questa materia nel nostro Paese, che scrisse: “Le comunità in cui la conoscenza della storia è più radicata e diffusa, hanno qualche vantaggio rispetto a quelle in cui prevale la strumentalizzazione politica, la visione retorica o il culto integralista del passato. Purtroppo, però, queste ultime sono più numerose delle altre”.

Pagine di Storia sono il nuovo tassello di una programmazione lungo 12 mesi che proseguirà con proiezioni scenografiche, uno speciale allestimento del Museo dell’Unità d’Italia con oltre 300 cimeli storici, due volumi con centinaia di foto d’archivio, traversate a nuoto nelle acque del Golfo, concerti ed eventi a tema. Un calendario ricchissimo di iniziative per ricordare e condividere il 160° anniversario del legame storico tra la città e la Marina Militare Italiana che culminerà nella Giornata della Marina Militare del 10 giugno a Gaeta.

Sindaco Cosmo Mitrano

“Da Gaeta – commenta il Sindaco Cosmo Mitrano – si racconta la storia d’Italia con la presenza di prestigiosi autori e giornalisti che impreziosiscono la rassegna letteraria inserita nel Festival Nazionale della Storia che si prefigge soprattutto il compito di ricordare il percorso che ha portato al dono di un «Paese libero, prospero e unito». Pagine di Storia vuole promuovere ed incentivare quello spirito di coesione sociale e nazionale, raccontando i fatti storici a Gaeta, luogo dove si è scritta la storia d’Italia. Un percorso letterario entusiasmante che ci apprestiamo a vivere insieme in un crescendo di emozioni che gli autori sicuramente riusciranno a trasmettere nel corso dei cinque appuntamenti in programma di grande qualità ed altissimo livello”.

“Si avverte forte l’urgenza di tornare a parlare di Storia – afferma Riccardo Campino di Tuttilibri – una disciplina che negli ultimi anni è stata progressivamente accantonata da scuole e università, con la riduzione del numero di ore di lezione e delle cattedre. Adesso che la guerra è arrivata alle porte di casa nostra, lo studio del passato avrebbe molte cose da insegnare, ad iniziare dalla ricerca, dalla verifica e dal confronto delle fonti. Siamo davvero felici che il Comune di Gaeta abbia accolto questo nostro progetto, che vedrà nei prossimi mesi cinque ospiti d’eccezione accompagnarci in altrettanti viaggi di scoperta, attraverso il racconto di alcune delle pagine più significative della nostra storia contemporanea”.

IL PROGRAMMA DI PAGINE DI STORIA 2022

LEZIONE 1

Gherardo Colombo – mercoledì 8 giugno ore 18.30 – Chiesa della SS. Annunziata

“La Costituzione italiana. Pietra miliare del Paese”

Ex magistrato, giurista, saggista e scrittore, noto al grande pubblico per aver condotto inchieste celebri, Gherardo Colombo è stato consigliere presso la Corte di cassazione e oggi, a partire dal 2009, è presidente della casa editrice Garzanti e da molti anni è impegnato nell’educazione alla legalità nelle scuole in tutta Italia. Nel 2010 ha fondato l’associazione Sulleregole che opera gratuitamente nel settore dell’educazione alla legalità, nella diffusione della conoscenza della Costituzione Italiana, nel volontariato nelle carceri e nella formazione degli insegnanti.

LEZIONE 2

Carlo Lucarelli – venerdì 29 luglio ore 21.30 –  Sagrato della Chiesa della SS. Annunziata Evento organizzato in collaborazione con la rassegna Libri sulla Cresta dell’Onda

” L’Italia dei misteri, una storia ancora da scrivere”

Scrittore, sceneggiatore, conduttore televisivo e radiofonico, fumettista e docente, Carlo Lucarelli è autore di numerosi libri, molti dei quali sono gialli a sfondo storico, che hanno avuto notevole successo di pubblico e in molti casi una trasposizione cinematografica oppure sono diventati film per la televisione; tra questi la celebre serie dell’Ispettore Coliandro con protagonista l’attore Giampaolo Morelli. Tra le tante trasmissioni che ha condotto in prima serata sulla RAI, notevole successo ha riscosso il suo programma Mistero in Blu, che analizzava in modo approfondito fatti di cronaca, indagini su disastri e su crimini dell’ultimo cinquantennio della nostra storia, lavoro che continua ancora oggi attraverso il racconto del lato oscuro della nostra società con programmi molto apprezzati sulle principali reti televisive.

LEZIONE 3

Melania Gaia Mazzucco – sabato 22 ottobre ore 18.30 – Chiesa della SS. Annunziata

” Raccontare la storia”

Scrittrice tra le più apprezzate del panorama italiano, Melania Mazzucco pubblica il suo primo romanzo nel 1996 ed è subito finalista al Premio Strega, il più importante riconoscimento letterario del nostro Paese, che poi vincerà nel 2003 con il romanzo storico Vita (Rizzoli), in cui racconta la vera storia dell’emigrazione dei suoi antenati in terra americana. Il romanzo verrà tradotto in molti Paesi raccogliendo un numero molto elevato di riconoscimenti in tutto il mondo ed è segnalato dal New York Times Book Review come uno dei 10 romanzi migliori di quell’anno, l’unico non in lingua inglese. La sua produzione letteraria spazia dai romanzi su temi attuali a quelli a sfondo storico.  Grande esperta ed appassionata di storia dell’arte, Melania Mazzucco utilizza un metodo di scrittura che prevede lunghi studi preparatori prima di passare alla stesura definitiva dei suoi libri, ed è proprio questa una delle ragioni per cui questa scrittrice risulta tra le più premiate del nostro panorama nazionale.

LEZIONE 4

Antonio Scurati – sabato 19 novembre ore 18.30 – Chiesa della SS. Annunziata

“Gli italiani e il fascismo”

Scrittore e accademico, docente di letterature comparate e di scrittura creativa all’università IULM di Milano, editorialista del Corriere della Sera, ha vinto i più importanti premi letterari italiani. Esordisce in libreria nel 2003 con il romanzo Il rumore sordo della battaglia (Mondadori) e da quel momento alterna la pubblicazione di opere di narrativa a saggi, tutti i suoi libri raccolgono riconoscimenti importanti. Nel 2007 Antonio Scurati si cimenta anche nella sceneggiatura cinematografica, con il documentario La stagione dell’amore, film che indaga la vita eroica nell’Italia contemporanea, riprendendo l’inchiesta realizzata nel 1965 da Pier Paolo Pasolini in Comizi d’amore. Dopo aver raggiunto per ben due volte la finale del Premio Strega con i suoi romanzi Il bambino che sognava la fine del mondo (2009) e Il padre infedele (2013), nel settembre 2018 Scurati pubblica M. Il figlio del secolo, primo volume di una trilogia su Benito Mussolini, destinata a raccontare la storia italiana dal 1919 alla fine del 1945. Sin dalla sua pubblicazione, M. diventa un caso letterario, capace di riscrivere il concetto stesso di romanzo storico nella letteratura italiana. Vincitore del Premio Strega nel 2019, M. ha venduto solo in Italia oltre 500.000 copie ed è stato tradotto in oltre 40 paesi. Il secondo volume della trilogia, intitolato M. L’uomo della provvidenza, pubblicato nel 2020, ottiene il medesimo successo del precedente e per il prossimo autunno è atteso il terzo e conclusivo capitolo di quest’opera esemplare.

Nel 2020 Antonio Scurati è stato insignito dal Presidente Sergio Mattarella dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della repubblica Italiana.

LEZIONE 5

Paolo Mieli – sabato 10 dicembre ore 18.30 – Cinema Teatro Ariston

“Un secolo di storia d’Italia. Dall’unità del Paese ai conflitti bellici del ‘900, fino alla rinascita del secondo dopoguerra”

Giornalista, saggista, opinionista e conduttore televisivo, Paolo Mieli ha da sempre messo al centro dei suoi interessi professionali la storia e la politica. È stato direttore de La Stampa e del Corriere della Sera per ben due volte, nonché presidente di RCS Libri fino al 2016 ed ha animato per alcuni decenni il dibattito politico del nostro Paese dal timone dei grandi quotidiani italiani. Sin dai tempi dell’università, dove ha frequentato la facoltà di Lettere, la vocazione di Mieli è emersa con chiarezza, infatti la sua tesi in storia moderna e contemporanea ebbe come relatori due maestri di questa materia come Renzo De Felice, storico italiano del fascismo, e Rosario Romeo, studioso del Risorgimento. Tanti sono i suoi libri a tema storiografico, tra cui Le storie, la storia, Storia e politica, L’arma della memoria, solo per citarne alcuni, fino ad arrivare al suo ultimo libro intitolato Il tribunale della storia. Processo alle falsificazioni (Rizzoli). Da alcuni anni tiene un seminario sulla “Storia dell’Italia Repubblicana” presso l’Università degli studi di Milano, mentre in televisione conduce con grande capacità l’ottimo programma Rai Passato e Presente che si avvale di un comitato scientifico di altissimo livello.

Visualizzazioni: 263
a cura di: Chiara Gelato