A Gaeta apre “Gate A”, il nuovo “punto di imbarco” per shopping e ristorazione
Nasce Ulisse in app®: la Guida Turistica Ufficiale della Riviera.
Annalisa Minetti, presidente di
Nove volontari e tante nuove iniziative per la sede LILT di Gaeta. Intervista al Responsabile Rosario Cienzo
Angelo Magliozzi annuncia: presto Gaeta avrà il suo Skate Park
Tutti in bici per imparare il rispetto delle regole divertendosi
Dog park “Aila”: inaugurata l’area di sgambamento per gli amici a 4 zampe in località San Carlo
Si apre in anticipo l'area parcheggio di Piazza Risorgimento. La soddisfazione del Sindaco Mitrano
Libri in lingua rumena donati dall’ Ambasciatore di Moldova in visita a Gaeta
1milione di € per la manutenzione stradale e dei marciapiedi, siglato l’accordo Comune-Authority
Politiche di mobilità sostenibile: arrivano i parcheggi scambiatori
Il presente è già futuro se ci si prepara all'innovazione. Presentato a Gaeta il libro di Leonardo Valle
Contrasto all’abbandono dei rifiuti, installate le “fototrappole”
La Principe Amedeo prima classificata al Concorso Nazionale “San Giorgio e il Drago, Il Libro e la Rosa…”
Al via i lavori per la costruzione dell’edificio per la vendita all’ asta del pesce
  • 1
  • 2
  • 3

La Principe Amedeo riscopre le Tradizioni Marinare di Gaeta

Condividi

La tradizione del Palio del Mare approda alla Principe Amedeo, con l’inaugurazione delle maioliche artistiche realizzate dalla pittrice Ida Maltempo, che rappresentano i quattro rioni di Gaeta e che da oggi, 8 giugno 2021, abbelliscono l’ingresso della sede centrale dell’Istituto Comprensivo Principe Amedeo.

Oggi, infatti, alla presenza del Sindaco Cosmo Mitrano, dell’Assessore Gianna Conte, del Sig. Passeggio Luigi, presidente dell’Associazione Culturale “Gaeta e il Mare” e della signora Ida Maltempo, si è svolta la cerimonia di inaugurazione delle maioliche, tratte dal progetto del Palio del Mare, un percorso formativo al quale la scuola secondaria di primo grado partecipa, da qualche anno e al quale la Dirigente Scolastica Maria Angela Rispoli non ha voluto rinunciare nemmeno in questo periodo di emergenza sanitaria.

“Gaeta è legata al mare, il mare è una risorsa importante per lo sviluppo economico del nostro territorio, le nostre radici sono improntate sul mare – ha esordito il Sindaco, ringraziando la Dirigente per aver dato importanza a questa tradizione, ma anche per aver valorizzato i quartieri di Gaeta attraverso questa antica usanza cittadina.

“La tradizione, il fascino dell’arte marinara – ha continuato la Preside – dà ai ragazzi un grande messaggio: la scoperta, la conoscenza del passato, delle proprie radici e questo serve a valorizzare il processo di crescita dei nostri ragazzi, il loro senso di appartenenza e di attaccamento al proprio territorio”.

La manifestazione è stata impreziosita dalla partecipazione degli alunni della classe 2 B che hanno intonato, al flauto, l’Inno d’Italia, in apertura e un medley delle musiche di Ennio Morricone, in chiusura, accompagnati dai docenti Marco Vecchio e Dario D’Abrosca. A rendere l’ evento ancora più suggestivo gli alunni in divisa storica che hanno accolto gli ospiti all’ingresso dell’Istituto. Non è mancato il saluto anche del mini sindaco e del presidente del Consiglio Comunale dei ragazzi.

L’ evento si è concluso ricordando, in musica, un grande italiano, Ennio Morricone e il medley è stato scelto perché, come ha fatto Jacopo Mastrangelo, un ragazzo romano che, in piena pandemia, ha intonato, dai tetti di Piazza Navona queste musiche, generando brividi in tutti, così questa miscellanea di note diventa il simbolo della Rinascita per la nostra Scuola, per Gaeta, per il nostro Paese e per il mondo intero.

“Che questa manifestazione, che suggella anche la chiusura dell’anno scolastico, possa essere davvero di buono auspicio per un ritorno repentino alla normalità”.

Con queste parole la Dirigente Maria Angela Rispoli ha chiuso l’incontro all’ insegna dell’arte, della storia, della tradizione, della cultura, oltre alle tante palpitanti emozioni che hanno caratterizzato ogni momento della mattinata vissuta insieme, la prima, dopo un anno difficile, ricco di limitazioni e difficoltà.

Visualizzazioni: 123